Ibracadabra colpisce ancora, il Milan spicca il volo

Ibracadabra colpisce ancora, il Milan spicca il volo

Ibracadabra colpisce ancora, il Milan spicca il volo

MILANO - Una prodezza del solito Zlatan Ibrahimovic ha regalato al Milan la vittoria contro la Fiorentina. Come ogni tifoso rossonero sperava ad inizio stagione, il talento svedese sta facendo la differenza. Ibra è stato decisivo e determinate in quasi tutte le vittorie della squadra di Massimo Allegri. Il capolavoro è arrivato sul finale di primo tempo: dentro l'area piccolo ha sfruttato l'assist di Gattuso, inventandosi poi una spettacolare rovesciata che ha infilato Boruc.

 

Quella vista a ‘San Siro' è stata una Fiorentina tutt'altro che brutta. La squadra di Sinisa Mihajlovic ha giocato a viso aperto, costruendo una manovra organizzata e facendosi vedere in più di una circostanza dalle parti di Abbiati. Ma anche i padroni di casa hanno avuto le loro opportunità per chiudere l'incontro. "La squadra ha dimostrato un carattere importante - ha affermato Allegri -. Abbiamo avuto la fame di vittoria anche quando abbiamo sofferto".

 

"Ma non ci siamo mai deconcentrati, siamo stati cattivi fino all'ultima palla", ha chiosato. Per Allegri si tratta della giusta mentalità "perché il Milan ha voglia di raggiungere l'obiettivo importante dello scudetto". Ma non sempre si può arrivare ai tre punti: "Può incappare una serata storta e ci sono anche i meriti degli avversari che possono metterci in difficoltà". Deluso Mihajlovic: "Abbiamo avuto diverse occasioni ma non le abbiamo sfruttate, questo ha fatto la differenza".

 

"Non sono contento della prima mezz'ora - ha chiosato il tecnico viola -. Dovevamo attaccare di più e invece con il passare dei minuti abbiamo abbassato troppo il baricentro. Nel complesso non posso dire niente, ho visto una buona Fiorentina, peccato per il risultato è mancato solo il gol."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -