Il ‘Circus' della F1 non si allargherà

Il ‘Circus' della F1 non si allargherà

Il ‘Circus' della F1 non si allargherà

PARIGI - Il ‘Circus' della F1 non si allargherà. Il prossimo anno saranno 12 le squadre che prenderanno il via al campionato. Nessuna scuderia che aveva presentato la proposta di candidatura ha soddisfatto i requisiti richiesti per l'ammissione al Mondiale. Bocciate quindi le candidature della Epsilon Euskadi e di Jacques Villeneuve e dell'italiana Durango. Al ‘no' avrebbero contributo i pessimi risultati dei nuovi team Hispania, Virgin e Lotus.

 

Nel 2011 saranno 20 le tappe, una in più di quest'anno: la new entry sarà il Gran Premio d'India, che si disputerà il 30 ottobre sul tracciato che sta sorgendo ad una cinquantina di chilometri da New Delhi. Il Consiglio mondiale ha inoltre ribadito l'importanza dei piloti come promotori della sicurezza stradale e ha annunciato una proposta per modificare il codice sportivo internazionale per cui tutti coloro in possesso di una superlicenza dovranno anche avere la normale patente di guida.

 

Questo il calendario provvisorio per la prossima stagione: 13 marzo, Gp del Bahrain; 27 marzo, Gp d'Australia; 10 aprile, Gp Malesia; 17 aprile, Gp Cina; 8 maggio, Gp di Turchia; 22 maggio, Gp di Spagna; 29 maggio, Gp di Monaco; 12 giugno, Gp del Canada; 26 giugno, Gp d'Europa; 10 luglio, Gp di Gran Bretagna; 24 luglio, Gp di Germania; 31 luglio, Gp d'Ungheria; 28 agosto, Gp del Belgio; 11 settembre, Gp d'Italia; 25 settembre, Gp di Singapore; 9 ottobre, Gp del Giappone; 16 ottobre, Gp di Corea; 30 ottobre, Gp d'India (in attesa di omologazione); 13 novembre, Gp d'Abu Dhabi; 27 novembre, Gp del Brasile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -