Il Milan non è Ibra-dipendente, Pato strapazza l'Inter

Il Milan non è Ibra-dipendente, Pato strapazza l'Inter

Il Milan non è Ibra-dipendente, Pato strapazza l'Inter

MILANO - Il Milan mette una mano sullo scudetto. L'Inter ha fallito l'operazione sorpasso, perdendo in malo modo il derby di ritorno per 3-0 e vedendo i cugini a scappare a +5 in classifica. E' Pato l'eroe del sabato sera, protagonista di una doppietta; poi è arrivata la ciliegina finale di Antonio Cassano che ha chiuso i conti su rigore, facendosi poi espellere ingenuamente per un doppio giallo (maglia tolta durante esultanza e fallo inutile nei minuti finali).

 

Sono bastati meno di 50 secondi ai rossoneri per metter mano alla stracittadina. Pato ha gonfiato la rete difesa da Julio Cesar dopo appena 46 secondi, segnando dopo una respinta corta del portiere nerazzurro su incursione di Robinho. L'Inter ha impiegato diversi minuti per rialzare la testa, non trovando il pareggio per la bravura di Abbiati e degli errori sotto porta degli attaccanti. Al 38' l'estremo difensore milanista è stato provvidenziale su un colpo di testa di Thiago Motta.

 

I nerazzurri hanno girdato al gol, ma l'assistente Calcagno dice di no. La sensazione è che la palla non abbia superato interamente la linea. Al 43', in un batti e ribatti , Eto'o ha sbagliato la più facile delle conclusioni ad un metro dalla porta, sparando a lato. La ripresa è tornata nel segno del Milan, condizionata anche dall'espulsione di Chivu che ha atterrato Pato lanciato a rete, al 9'.

 

Sette minuti dopo il 2-0 con il Papero, che ha capitalizzato di test un cross dalla destra di Abate. Nei minuti successivi, Robinho ha fallito per tre volte il gol, prima di lasciare il campo a Cassano. Al 45' il barese si è preso il rigore dopo esser stato steso da Zanetti. Dopo aver spiazzato Julio Cesar, Fantantonio è stato ammonito per essersi tolto la maglia. Due minuti dopo, il secondo cartellino giallo per un inutile fallo su Cordoba. Ma poco importa: il Milan ha una mano sullo scudetto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo dimostrato di non essere Ibra-dipendenti - ha commentato Massimiliano Allegri -. Da essere la serata dei ragazzi, se la sono meritata". Così su Pato: "Ha dimostrato di saper giocare con la squadra, ma ha ancora ampi margini di miglioramento per fare una grandissima carriera". Deluso Leonardo: "Era una bella opportunità per sorpassarli, ma è stata una partita molto condizionata dal gol preso nel primo minuto. Mancano comunque sette partite".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -