Imola, l'autodromo piange lo storico commissario Luigi Carmonini

Imola, l'autodromo piange lo storico commissario Luigi Carmonini

Imola, l'autodromo piange lo storico commissario Luigi Carmonini

Dopo una lunga malattia, si è spento Luigi Carmonini, 67anni imolese, figura di spicco della storia dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, apprezzata per la sua grande professionalità e le sue straordinarie doti umane. Presidente del Marshals Team, associazione formata da oltre 200 Commissari di Percorso, Carmonini ha vissuto dal di dentro le vicende dell'Autodromo di Imola degli ultimi 30 anni, prima come infermiere della Clinica Mobile poi come Commissario.

 

La grande passione e dedizione che l'ha sempre contraddistinto, l'ha reso una figura indispensabile nell'organizzazione e nella gestione degli Ufficiali di Gara, persona dotata di grande personalità e di ferrea determinazione, capace di risolvere ogni tipo di problema sempre col sorriso sulle labbra.

 

Una grande passione che l'ha portato a vivere l'Autodromo fino all'ultimo, sempre disponibile ad una parola di incoraggiamento ed a un consiglio. L'Autodromo Enzo e Dino Ferrari perde una figura professionale di altissimo livello che non sarà facile sostituire, ma soprattutto un amico che rimarrà per sempre nella memoria storica di questo impianto. In questo momento di profondo dolore, tutto lo staff dell'Autodromo si stringe attorno alla moglie Iliana ed al figlio Paolo.

 

 "Luigi era un grande uomo, che ha vissuto una grande storia di passione, durata oltre 30 anni, insieme all'Autodromo di Imola - ha esordito Uberto Selvatico Estense, Presidente Autodromo Enzo e Dino Ferrari -. Ci mancheranno il suo ottimismo e la sua nobiltà d'animo che lo rendevano uno stendardo di imolesità per chiunque venisse a gareggiare sul circuito del Santerno. In generale un ambasciatore dei nostri più alti valori sportivi. Ciao Luigi, spero che dove sei ora, tu stia partecipando all'organizzazione delle corse tra i piloti della memoria, così che tu possa continuare a sorridere."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Luigi era un amico e un professionista dotato di forte carisma - ha ricordato Walter Sciacca, AD e Direttore Autodromo Enzo e Dino Ferrari -. Un uomo che aveva un'immensa passione per l'Autodromo, tanto grande da considerarlo la sua seconda casa. Abbiamo perso un "familiare" che ha vinto con noi tante gare. Purtroppo questa volta non è riuscito ad arrivare alla bandiera a scacchi nella gara per la vita.  Il mio personale pensiero va alla moglie Iliana e al figlio Paolo al quali va il mio cordoglio e il mio sincero affetto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -