Insulti a Balotelli, Moratti: "Non ce l'ho con la Juventus, non ha colpe"

Insulti a Balotelli, Moratti: "Non ce l'ho con la Juventus, non ha colpe"

Insulti a Balotelli, Moratti: "Non ce l'ho con la Juventus, non ha colpe"

Arrivano cenni di distensione verso la Juventus dal presidente dell'Inter, Massimo Moratti, dopo gli insulti razzisti a Mario Balotelli nel match di sabato sera. "Non ce l'ho con la Juve - ha detto il numero uno nerazzurro - ma è un fatto antipatico". Gli insulti terribili rivolti al giocatore dell'Inter sono stati presi in esame anche dal giudice sportivo, che ha sanzionato la Juventus con un turno casalingo a porte chiuse.

 

"Quello che è successo sabato sera - ha detto Moratti - mi ha fatto scattare il primo giorno, poi capisco che la Juventus abbia le sue ragioni e reagirà come deve reagire. Ma questa - ha voluto precisare Moratti - non è una cosa nei confronti della Juventus o di una società precisa. Quello che è successo l'altro giorno è di per sé un fatto antipatico e come tale bisogna trovare una regola che consenta la protezione di chi è coinvolto".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Moratti aveva anche detto che se fosse stato allo stadio Comunale di Torino avrebbe ritirato la squadra: "Si tratta di due cose diverse e parallele: uno è l'atteggiamento del giocatore che può sembrare simpatico o antipatico, l'altro è colpirlo su questo lato qui. Questo è invece un insulto che va molto oltre".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -