Inter, Mourinho scalda il derby: "L'ho sempre detto che il Milan è forte"

Inter, Mourinho scalda il derby: "L'ho sempre detto che il Milan è forte"

Un derby poco rumoroso. Almeno peri i gusti di Mourinho. Stavolta i "nemici" del portoghese hanno parlato, ma senza esagerare. Insomma fa troppo caldo ad agosto per infiammare ancora di piu' la stracittadina milanese: "Questa settimana il rumore dei nemici e' stato normale- dice Mourinho- Per esempio da parte del massimo rappresentante della Juve, che dice che gli piacerebbe che vincesse il Milan. A me non cambia niente se vince la Juve o la Roma. Poi pero' il campionato finisce con Juve-Milan...".

 

Si parla di formazioni: "Zanetti fuori? Perche' no? L'allenatore ha le sue idee, abbiamo tutti a disposizione tranne Cambiasso, avevamo l'incognita Sneijder, ma non voglio sempre parlare del poco tempo. Quaresma e Materazzi non ci sono ma non per problemi fisici. Gioco con Lucio e Samuel, avro' Cordoba in panchina, mi sembrano uomini adatti alla velocita' del Milan, Marco ha altre caratteristiche. Stesso discorso per Quaresma".

 

Il Milan? "Ho sempre detto che era una squadra forte, sono stato uno dei pochi non rossoneri a sostenerlo, poi la partita di Siena mi ha dato ragione". Dice Moratti che con il Bari ha avuto fretta di vincere: "Contro il Bari sapevo benissimo quello che facevo. Ora chiedo 2, 3 o 4 mesi per avere la squadra al massimo: ci sono allenatori che chiedono anni, che dopo 4 o 5 anni senza vincere nulla dicono che la squadra e' ancora giovane...".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -