Inzaghi dà la scossa al Milan, il Real rovina la festa al 94'

Inzaghi dà la scossa al Milan, il Real rovina la festa al 94'

Inzaghi dà la scossa al Milan, il Real rovina la festa al 94'

MILANO - Josè Mourinho lo temeva. Quella di mercoledì sera è stata la serata del più grande bomber di sempre delle coppe europee, Pippo Inzaghi che con una doppietta ha ribaltato il risultato di Milan-Real Madrid dallo 0-1 al 2-1 . A rovinare la festa dei 70 goal del centravanti ci ha pensato Pedro Leon che al 94' ha permesso ai blancos di uscire imbattuti da San Siro. Il risultato è giusto. Nel primo tempo è stato il Real a fare la partita, sfiorando più volte il goal.

 

Dopo appena due minuti Abbiati è stato eccellente su un diagonale da fuori area di Gonzalo. Al 5' Higuain lanciato a rete è stato fermato da Thiago Silva. Quattro minuti più tardi Pepe ha schiacciato di testa, ma fuori misura. Al 12' è Di Maria ad essersi mangiato il goal dopo una bellissima azione personale. Al 20' Pirlo si è guadagnato gli applausi del Meazzo respingendo per due volte di testa sulla linea prima su Higuain, poi pochi secondi più tardi su Ozil.

 

La prima occasione goal per i padroni di casa è arrivata al 23' con Ibrahimovic, ben lanciato da Boateng, ma lo svedese ha sprecato tutto tirando centralmente su Casillas. Al 37' Ibra, questa volta servito da Ronaldinho, ha avuto l'opportunità per sbloccare il risultato, ma il suo pallonetto a porta praticamente vuota si è spento a lato. Goal mangiato, goal subito. E allos cadere del primo tempo Higuain completamente solo ha avuto il tempo per gonfiare la porta di Abbiati.

 

Ad inizio ripresa è stato Cristiano Ronaldo a scaldare i guantoni di Abbiati con un destro dal limite. Al 14' la svolta con l'ingresso in campo di Inzaghi al posto di Ronaldinho. Dopo appena nove minuti Superpippo, approfittando di un errore in uscita di Casillias, ha deviato in rete un cross di Ibrahimovic. Al 32' Inzaghi ha fatto esplodere ‘San Siro', approfittando di un errore di Pepe andando a battere Casillas (in posizione di netto fuorigioco).

 

Al 94' è arriva la mazzata, con il pareggio di Pedro Leon (entrato al posto di Pepe) che ha infilato la sfera fra le gambe di Abbiati. "E' stata importante per farci ritrovare l'autostima persa dopo la gara con la Juve dell'ultima di campionato - ha dichiarato Allegri -. Inzaghi ha ancora molto da dare ed è sempre un esempio per i giovani". "Noi  abbiamo dimostrato di avere più qualità calcistica, gli altri hanno mostrato di avere più carattere, ma decisivo è stato l'errore del guardalinee", ha detto Josè Mourinho.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -