Juve ko a Bari, fiducia a Ferrara

Juve ko a Bari, fiducia a Ferrara

Juve ko a Bari, fiducia a Ferrara

BARI - La Juventus non sa più vincere. La Signora, dopo il cocente ko contro il Bayern Monaco costato l'eliminazione dalla Champions League, è uscita con le ossa rotta dallo stadio San Nicola di Bari. Splendida la prestazione dei padroni di casa, capaci di gonfiare per tre volte la rete difesa da Buffon con Meggiorini, Barreto (rigore) e l'ex Almiron. Inutile il pareggio di Trezeguet. Sul 2-1 la Juventus ha avuto la possibilità di pareggiare con un calcio di rigore, ma Diego ha fallito.

 

"E' difficile dare una spiegazione a questa partita - ha commentato a caldo Ciro Ferrara -. Quando c'è da rimproverare qualcosa alla squadra non mi tiro indietro. Certo la sconfitta è dura da digerire". Altra nota dolente, Diego. Secondo Ferrara bisogna aiutarlo "standogli vicino, facendogli capire che non deve sentirsi troppo responsabilizzato. E' un giovane straniero che incontra delle difficoltà. Di lui si parla tanto, è partito molto bene e se ha qualche difficoltà  è messa in risalto".

 

"Credo - continua - che sia dispiaciuto anche lui ma i rigori si possono sbagliare. Ognuno di noi sa che nell'ultimo periodo non e' stato fatto quello che e' stato fatto durante l'inizio di stagione, ma c'e' voglia di lavorare e migliorarsi". Per la prima volta in panchina c'era il ds Alessio Secco. Ferrara ha spiegato: "Tutta la società è vicina alla squadra. E' stata una presenza confortante".Al termine del match il presidente Blanc ha dichiarato che Ferrara non è in discussione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -