Juventus, inizia l'era Del Neri-Marotta

Juventus, inizia l'era Del Neri-Marotta

Juventus, inizia l'era Del Neri-Marotta

TORINO - Il primo giorno della nuova Juve coincide con l'inizio dell'avventura di Luigi Delneri e Giuseppe Marotta in bianconero. "E' la sfida più importante della mia carriera che rappresenta un'ulteriore crescita", ha ammesso visibilmente emozionato l'ex allenatore sampdoriano, garantendo il "massimo impegno" per ottenere risultati e regalare soddisfatti ad una tifoseria delusa dopo una stagione terribile.

 

Priorità sarà "ricreare una mentalità di gioco vincente" per consentire alla Juventus di "tornare ad essere sé stessa". "Ci sarà molto da fare, la Juve deve riposizionarsi - ha detto Marotta -. La squadra invisibile è un elemento fondamentale: più è forte la società, più è forte la squadra in campo". Per la prossima stagione l'obiettivo è il quarto posto, ha aggiunto Marotta. Poi ha parlato di Buffon: "Ci sono le premesse per continuare. Parlerò con tutti i giocatori individualmente per capire chi vuole indossare ancora questa maglia".

 

E' stata anche la prima volta davanti alla stampa per il neo presidente Andrea Agnelli: "Marotta è stato scelto per le indubbie capacità di mercato ma non solo", ha detto. Delneri, invece, "è l'allenatore giusto, un grande tecnico con una grande carriera alle spalle, può raccogliere l'eredità della Juventus e riportarla in alto". Dopo l'anno orribile, è iniziata la riorganizzazione: "Scaveremo in profondità. Abbiamo i mezzi per creare una squadra all'altezza della sua tradizione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -