Juventus, scoppia il caso Marchisio. Ufficiale l'arrivo di Aquilani

Juventus, scoppia il caso Marchisio. Ufficiale l'arrivo di Aquilani

TORINO - Alberto Aquilani è ufficialmente della Juventus. L'ex centrocampista della Roma, 26 anni, è arriva in prestito dal Liverpool con diritto di riscatto a 16 milioni. Nel frattempo è scoppiato il caso Marchisio, preoccupato dal mancato rinnovo di contratto. "Onestamente dopo due mesi inizio a esser pessimista", ha scritto l'azzurro sul suo profilo di Facebook. Anche Carlo Pallavicino, procuratore di Marchisio, non ha nascosto il nervosismo del suo assistito.

 

"Non è mai arrivata una proposta seria della Juventus: quando arriverà - ha affermato il manager a Radio Radio - il giocatore la valuterà. Lui non capisce perché la Juventus non ne abbia fatta ancora una seria". A sgonfiare il caso ci ha pensato l'allenatore Gigi Delneri: "Sono scaramucce - ha affermato -. La società non ha mai nascosto il desiderio di ragionare sul rinnovo, c'è voglia reciproca di continuare e si arriverà ad un accorso. Non ci sono dubbi, non andrà via".

 

Non si è fatta attendere anche la rassicurazione della società: "Il contratto di prestazioni sportive di Claudio Marchisio scadrà nel giugno 2014 - si legge in un comunicato ufficiale. - La società è in costante contatto con il procuratore del calciatore, il dottor Carlo Pallavicino, con il quale in queste ultime settimane si sono svolti alcuni incontri. Marchisio è un patrimonio sportivo della Juventus che ha pertanto tutto l'interesse a trovare un accordo congruo che rispetti sia le richieste del calciatore sia le esigenze della Juventus".

 

Alla vigilia del match di ritorno di Europa League, è stata ufficializzata la non convocazione di Diego e Trezeguet che sancise di fatto la fine dell'avventura in bianconero del brasiliano e del francese. In attesa dell'arrivo di Totò Di Natale Delneri punterà su Amauri e Del Piero dal primo minuto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -