Juventus, strigliata di Elkann: "La squadra deve vincere, non parlare"

Juventus, strigliata di Elkann: "La squadra deve vincere, non parlare"

"Piu' che parlare, allenatore e giocatori devono riuscire a vincere nelle prossime partite, le cinque che restano alla fine del campionato". Cosi' John Elkann sui risultati della Juventus, intervenendo all'assemblea degli azionisti della holding Exor, controllata dalla famiglia Agnelli.

 

Una risposta, quella di Elkann, collegata allo striscione appeso da alcuni esponenti della tifoseria bianconera davanti alla sede dove si sta svolgendo l'assemblea. "Proprieta' assente, dirigenti incompetenti. Rivogliamo la nostra Juve", queste le parole della protesta che ha 'obbligato' Elkann a replicare alle accuse.

 

"Non c'e' altra risposta che vincere. Possediamo la Juventus da tanti anni- continua- da tre cerchiamo di portare avanti l'idea di un calcio sostenibile, che vuol dire riuscire a raggiungere risultati sportivi contabili con vincoli economici e finanziari. Se si riesce nel percorso che abbiamo scelto, sono soddisfatti i tifosi e gli azionisti. Oggi indubbiamente esiste una delusione perche' le societa' sportive devono vincere, non c'e' altra risposta che vincere".

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -