L'Inter si conferma Eto'o dipendente, 1-1 con la Samp

L'Inter si conferma Eto'o dipendente, 1-1 con la Samp

MILANO - L'Inter si conferma Eto'o dipendente. Una zampata del camerunese ha evitato la seconda sconfitta della stagione in campionato e che i nerazzurri perdessero la lunghissima imbattibilità interna dopo che Guberti aveva portato al 18' della ripresa con una splendida girata di destro su assist di Cassano la Sampdoria in vantaggio. Quella vista domenica sera a San Siro è stata un'Inter decisamente sottotono, con qualche lampo del giovane Coutinho.

 

Bene la Sampdoria, ben schierata da Di Carlo, attenta dietro e vivace in attacco con le ripartenze di Cassano e Pazzini. La sveglia per la squadra di Rafa Benitez è suonata dopo l'affondo di Guberti. L'ex tecnico del Liverpool ha rivisto lo schieramento con Pandev al posto di un deludente Biabiany per Pandev. Poi si è infortunato Curci, lasciando il posto a Da Costa. Dopo appena un minuto è arrivato il pareggio di Eto'o, al settimo centro stagionale. L'assalto finale nerazzurro non è servito a sbloccare il risultato.

 

L'Inter, ha osservato Benitez, "deve avere un po' più di cattiveria davanti alla porta. Occasioni ne abbiamo a ogni partita, ma vanno concretizzate. La squadra va migliorando, non è facile gestire tutte queste partite, comunque è importante che giovani come Biabany e Coutinho mostrino tutta questa voglia di vincere". Soddisfatto Di Carlo: "Mi è piaciuta la compattezza, il voler provare a vincere senza rischiare molto. Abbiamo un po' pagato gli sforzi di Coppa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -