La rinascita di Adriano: "E' rimasto all'Inter grazie a Mourinho"

La rinascita di Adriano: "E' rimasto all'Inter grazie a Mourinho"

La rinascita di Adriano: "E' rimasto all'Inter grazie a Mourinho"

Non sarà la 'mano di Dio' di Maradona ai mondiali '86, ma anche quella di Adriano ha la sua importanza. Perché il gol dell'attaccante brasiliano, viziato da un evidente tocco con un braccio, ha spalancato all'Inter le porte del derby e soprattutto quello del suo quarto scudetto consecutivo. Proprio quell'Adriano che a inizio gennaio sembrava ad un passo dal lasciare la società nerazzurra.

 

Un tocco involontario, comunque, ed è quello che pensa anche Gilmar Rinaldi, agente del giocatore interista: "E' stata una gran bella partita, Adriano mi è piaciuto ed il suo gol è stato bellissimo, perché importante per la vittoria dell'Inter. Il tocco è chiaramente involontario, su questo non c'è dubbio. Lui piega la testa e la palla gli finisce sul braccio", dice Rinaldi ai microfoni di calciomercato.it.

 

"Ieri - continua il procuratore dell'Imperatore - ho visto un movimento di Adriano che mi ha ricordato l'Adriano di tre anni fa. Anche se Abbiati ha parato il tiro, lui ha fatto quell'azione, che è sua, nel suo stile. Non è tanto importante il gol, quanto quello che lui ha fatto. Diciamo che lui adesso ha incominciato a fare quello che sapeva fare".

 

Passati anche i problemi con Mourinho: "Io quello che so è che Adriano ha un rapporto buonissimo con Mou e questo è importante. La rinascita è merito solo di Adriano. Io sono contento, e lo è anche il mister, perché lui ha capito molte cose e si vede che vuole tornare a essere 'Adriano'. Dal primo giorno che Mourinho è arrivato all'Inter il feeling con il giocatore è sempre stato ottimo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Adri è rimasto all'Inter soprattutto per l'allenatore: se non c'era Mourinho in panchina, se ne sarebbe andato" conclude Rinaldi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -