Superbike, Haslam torna sul podio a Misano: "Un bell'effetto davanti ai tifosi italiani"

"Rispetto al mattino abbiamo fatto un grosso step in avanti, soprattutto grazie alla temperatura più alta, con cui la mia Aprilia si comporta davvero bene", afferma Haslam

Foto di Marzio Bondi

Ancora un podio per Leon Haslam e l'Aprilia. Il britannico ha archiviato Gara 2 del Gran Premio della Riviera di Rimini con un terzo posto alle spalle del vincitore Jonathan Rea e della Ducati di Davide Giugliano. "Rispetto al mattino abbiamo fatto un grosso step in avanti, soprattutto grazie alla temperatura più alta, con cui la mia Aprilia si comporta davvero bene. Peccato per le prime fasi, eravamo tutti molto vicini e nel traffico ho perso qualche metro prezioso", ha esordito l'ex vice campione del mondo del 2010.

"In Gara 1 (quinto, ndr) invece ho commesso qualche sbavatura - ha ammesso Haslam -. L’aderenza non era il massimo e mentre mi sentivo veloce in buona parte della pista, perdevo terreno in alcuni punti. Tra le due opzioni di gomma posteriore abbiamo scelto quella che ci dava più fiducia, anche se la seconda, utilizzata da qualche avversario, ha dimostrato di funzionare bene nelle condizioni del mattino". Haslam vede comunque il bicchiere mezzo pieno: "Considerando tutto sono soddisfatto dei due risultati, il podio davanti al pubblico italiano fa sempre un bel effetto. Siamo riusciti a crescere costantemente, in tutto il weekend, andando a migliorare proprio i punti critici del nostro pacchetto. In gare più calde come la Malesia e gli Stati Uniti potremo fare bene”.

Jordi Torres archivia il weekend romagnolo con un quinto posto in Gara 2: “In Gara 1 ho commesso un piccolo errore e purtroppo sono caduto; nella seconda manche invece ho imparato e non ne ho commessi". Questa l'analisi dello spagnolo: "Sono partito bene e volevo stare con quelli davanti, ma sono rimasto attardato da una strana vibrazione trasmessa dalla ruota anteriore solo nella massima piega sulle curve a sinistra che non mi ha permesso di guidare come avrei voluto sfruttando la qualità principale della mia guida che è la percorrenza di curva. In ogni modo credo sia stato per me un weekend positivo, nel quale abbiamo fatto un buon passo avanti per stare con i primi per tutta la gara”.

Dall'inviato, Maurizio Mari

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -