Lite Cassano-Garrone, per Fantantonio il Tapiro d'Oro

Lite Cassano-Garrone, per Fantantonio il Tapiro d'Oro

Lite Cassano-Garrone, per Fantantonio il Tapiro d'Oro

GENOVA - Tapiro d'oro per Antonio Cassano. Il Pipe di Bari Vecchia ha spiegato all'inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, cosa è accaduto con il presidente della Sampdoria, Riccardo Garrone, che ha deciso di toglierlo dalla rosa. "C'è stato un diverbio tra me e Garrone, che è finito con una situazione complicata - ha detto il giocatore -. Dovevo partecipare a un premio con lui, ho detto di no e si sono scaldati gli animi. Siamo arrivati alle brutte parole".

 

'Fantantonio' è tornato a ribadire che non ha apostrofato Garrone come un "Vecchio di m...", "e non ho detto nemmeno 'vecchio': non mi sarei mai permesso". Il giocatore ha ammesso di aver "detto delle parole con i toni sbagliati. La cosa più importante per me in questo momento è rientrare, voglio tornare a giocare e, come ho sempre detto, voglio rimanere nella Sampdoria, se sarà possibile". Nel frattempo il presidente della Lega di Serie A, Maurizio Beretta, ha evidenziato che il problema è tra giocatore e società.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -