Mantova, Costacurta getta la spugna

Mantova, Costacurta getta la spugna

Mantova, Costacurta getta la spugna

Forse il mestiere da allenatore non è nel suo dna. E allora dopo pochi mesi Billy Costacurta lascia la panchina del Mantova, dove era arrivato e annunciato un po' come il salvatore della patria. E invece l'arrivo dell'ex difensore del Milan non ha migliorato la situazione, anzi: l'ha peggiorata eccome visto che nella sua gestione la squadra lombarda ha ottenuto una sola vittoria, quattro pareggi e cinque sconfitte per un totale di soli sette punti.

 

Ma Costacurta non è stato esonerato dal presidente Lori, bensì si è dimesso dall'incarico di allenatore rinunciando così all'ingaggio che avrebbe dovuto percepire fino al termine della stagione 2010. Il Mantova si trova in una situazione di classifica complicata, e il suo ruolino di marcia non invidiabile l'ha portata a soli 4 punti dalla zona playout, mentre i playoff sono distanti ben 9 punti.

 

Dopo la sconfitta con il Livorno c'erano stati precisi segnali sull'imminente abbandono di Costacurta, che poi ci aveva ripensato: "Avevo pensato di lasciare - aveva detto - ma poi ho scelto di rimanere. Questa squadra è attrezzata per fare bene e quello del Mantova è l'ambiente migliore per fare l'allenatore".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino alla decisione di oggi: "I risultati sono stati negativi ma il lavoro è stato positivo perché fatto con persone per bene. Un paio di allenatori famosi, che non vi dico chi, mi hanno detto che ho dato un'identità alla squadra. Volevo che si giocasse in velocità e si pressasse ma è stato fatto solo a fasi alterne: avremmo sicuramente fatto meglio se avessi avuto la possibilità di lavorare più a lungo. Adesso tornerò dalla mia Martina". Che, sicuramente, non è una brutta consolazione...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -