Massa: ''Dobbiamo pensare in positivo''

Massa: ''Dobbiamo pensare in positivo''

Massa: ''Dobbiamo pensare in positivo''

"Dopo il Gran Premio di Singapore, dobbiamo guardare avanti, senza abbatterci". Felipe Massa guarda alle prossime tre gare del mondiale di Formula Uno dove si giocherà il titolo Piloti insieme all'inglese Lewis Hamilton (McLaren Mercedes), che guida il campionato con sette lunghezze di vantaggio sul paulista. "Dobbiamo cercare di fare una doppietta in ognuno dei tre rimanenti Gran Premi - ha continuato il paulista -. Sarà difficile ma tutti faremo del nostro meglio".

La gara di Singapore di Massa è stata decisa al pit-stop. Il brasiliano ha confessato di non essersi accorto di nulla. E' stato il suo ingegnere di pista a dirgli di fermarsi perché il tubo del rifornimento era rimasto attaccato alla macchina. "Solo in quel momento ho guardato negli specchietti e l'ho visto ma, a quel punto, era ormai troppo tardi", ha dichiarato.

Massa ha anche giustificato il funzionamento del semaforo durante le soste. "Quando tutto funziona correttamente, rende più veloce il rilascio della vettura dal box rispetto all'uso del lecca lecca", ha spiegato. A Singapore il sistema era controllato manualmente in quanto i meccanici dovevano  togliere un detrito rimasto incastrato sotto l'auto e per la situazione caotica che si era creata ai box con l'ingresso della safety car. "Purtroppo, l'addetto al semaforo ha premuto il bottone nel momento sbagliato - ha raccontato Massa -. Se poi a questo aggiungiamo la penalità e la foratura, allora si capisce che domenica scorsa sia stata una giornata da dimenticare al più presto".

Il pilota della Ferrari ha guardato anche agli aspetti positivi. "Devo dire che la macchina sembra aver fatto un passo avanti grazie agli sforzi fatti di recente - ha confessato -. La F2008 è andata forte tutto il weekend e avevamo il potenziale per fare una doppietta: invece, siamo rimasti a mani vuote".

 

Il prossimo appuntamento del mondiale di F1 è in Giappone. Massa deve recuperare sette punti a Hamilton. "La cosa piu' importante da ricordare è che abbiamo un'ottima macchina - ha ricordato il paulista -. Senza questo aspetto, allora le mie possibilità sarebbero molto minori".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ferrarista conserva un cauto ottimismo, giustificato dalla competitività delle monoposto. "Abbiamo due buone macchine e possiamo cercare di metterle entrambe davanti ai nostri rivali. Ce la possiamo fare e dobbiamo pensare positivo e combattere fino all'ultimo metro dell'ultima gara", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -