Superbike a Misano, Biaggi dopo la Superpole: "Mi aspetta una dura battaglia"

"Domenica mi aspetta una dura battaglia - ha affermato Biaggi -. L’obiettivo principale rimane quello di divertirmi e divertire i tanti tifosi in arrivo”. Il Corsaro ha analizzato la Superpole

Max Biaggi, al suo rientro in gara tre anni dopo il ritiro, continua a stupire. Dopo aver nettamente dominato le libere del venerdì, il sei volte Campione del Mondo ha confermato tutta la sua classe e il grande stato di forma battagliando con i protagonisti del mondiale 2015 e andando a conquistare una strepitosa seconda fila nel Gran Premio della Riviera di Rimini, ottavo round del mondiale Superbike, grazie al quinto tempo (1’34.463) a soli 25 centesimi dalla pole conquistata da Tom Sykes. E questo alla sua prima esperienza con l’attuale format di Superpole – che prevede l’utilizzo di una sola gomma da tempo – il che rende ancora più eccezionale il percorso del "Corsaro" in questa attesissima wild card di Misano.

"Domenica mi aspetta una dura battaglia - ha affermato Biaggi -. L’obiettivo principale rimane quello di divertirmi e divertire i tanti tifosi in arrivo”. Il Corsaro ha analizzato la Superpole: "Sapevamo che sarebbe stata complicata per noi in quanto è la mia prima volta con il nuovo format e sfruttare una gomma performante sul giro secco non è per niente facile. In queste condizioni basta un piccolo errore per compromettere il lavoro di tutto il weekend, e il ritmo è così frenetico che non c’è spazio per indecisioni".

Biaggi si è detto "contento del piazzamento, i distacchi sono molto contenuti rispetto a chi sta davanti, e anche sul ritmo di gara abbiamo fatto un buon lavoro. Posso definirmi soddisfatto e rinnovo i complimenti ai ragazzi del test team Aprilia che insieme a me sono scesi in pista a Misano in “assetto gara”. Ora inizio a prepararmi per le due gare". "Max ha messo in campo una prestazione incredibilmente buona, e sul passo gara sembra messo molto bene". ha commentato Romano Albesiano, responsabile Aprilia Racing.

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -