Milito più Eto'o, l'Inter è già in fuga

Milito più Eto'o, l'Inter è già in fuga

L'esultanza di Milito (foto tratta dal sito dell'Inter)

MILANO - Diego Milito dopo quattro mesi di digiuno è tornato a segnare. Il ‘Principe' ha realizzato una doppietta che ha aperto e chiuso il poker con cui l'Inter ha liquidato senza troppi problemi la pratica Bari, piazzandosi soli in testa e guadagnando tre punti sulla Roma (sconfitta a Brescia per 2-1) e due sul Milan (solo 1-1 con la Lazio dopo il vantaggio di Ibrahimovic). Il bomber argentino ha sbloccato il risultato al 27' con una precisa incornata su assist di Eto'o.

 

Nella ripresa la difesa pugliese ha commesso un paio di grosse ingenuità regalando altrettanti calci di rigore ai nerazzurri: Eto'o non sbaglia e sigla il secondo e il terzo gol, chiudendo il match. All'86' il 4-0, quando gli ospiti già pensavano alla doccia, su contropiede vincente di Diego Milito. L'Inter vola in testa con 10 punti, seguita ad una sola lunghezze dal Chievo (clamoroso successo a Napoli per 3-1) e Brescia. Seguono a quota 7 Catania e Cesena, con l'ex capolista sconfitta per 2-0 proprio dai siculi.

 

Solo 1-1 tra Genoa e Fiorentina e tra Lecce e Parma, mentre l'unico 0-0 è quello tra Cagliari e Sampdoria, in attesa del posticipo tra Juve e Palermo. Resta a zero punti l'Udinese, battuta 2-1 dal Bologna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -