Mondiali 2010, Blatter si scusa con Inghilterra e Messico

Mondiali 2010, Blatter si scusa con Inghilterra e Messico

JOHANNESBURG - Mea pa del presidente della Fifa, Joseph Blatter,  per "gli evidenti errori" degli arbitri che hanno danneggiato Inghilterra e Messico. Blatter ha ammesso che "serve un nuovo approccio": l'utilizzo della tecnologia a supporto degli arbitri, specie "sulla linea di porta", sarà all'attenzione della prossima riunione della Federazione internazionaleche si terrà a luglio a Cardiff.

 

Blatter apre un altro varco nel muro della Fifa contro l'impiego della tecnologia in campo: "Il calcio è un gioco dinamico - ha esordito -. E nel momento in cui c'è una discussione sul fatto che il pallone abbia superato o no la linea, e quindi se sia gol, si potrebbe dare la possibilità alle due squadre di chiedere che venga esaminato il replay, una o due volte come succede nel tennis".

 

"Non potremmo mai cambiare adesso, a Mondiale in corso e con ancora dieci partite da disputare - ha aggiunto Blatter  - ma è chiaro che, con tutto quello che è successo, sarebbe assurdo non riaprire il discorso sull'uso della tecnologia. In linea di principio, posso già dire che ciò riguarderà l'uso che se ne potrà fare sulla linea di porta, magari tramite sensori".  Quindi ha bacchetato gli arbitri: "ammetto che alcuni non sono certo stati a cinque stelle. Però sono cose che possono accadere, e ciò non vuol dire la fine del calcio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -