Montezemolo guarda al 2011: ''Protagonisti sì, ma come vincitori''

Montezemolo guarda al 2011: ''Protagonisti sì, ma come vincitori''

Montezemolo guarda al 2011: ''Protagonisti sì, ma come vincitori''

La disfatta di Abu Dhabi fa ancora male. Ma il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha deciso di voltare pagina. "L'unico che non si è ancora ripreso alla depressione sono io - ha affermato il numero uno del Cavallino Rampante ripensando al settimo posto di Fernando Alonso nell'ultima gara stagionale che gli è costato il titolo mondiale -, ma stiamo già lavorando sulla macchina nuova".

 

"In questi anni alla Ferrari abbiamo vinto molto e perso ogni tanto, tutti insieme. E' logico che si vince e si perde insieme", ha detto a margine dell'intesa con l'Aci per la prossima raccolta di fondi di Telethon. Ricordando le altre illustri sconfitte della Ferrari, da quella di Clay Regazzoni nel 1974 a quelle di Michael Schumacher nel 1997 e '98, fino a Felipe Massa nel 2008, Montezemolo ha evidenziato come sia importante "esser stati protagonisti e volerlo esser ancora".

 

Il prossimo anno la Ferrari proverà a spodestare dal vertice la Red Bull vincitori. "Questo significa lavorare con grande forza e determinazione, ancora un po' di più, dopo quello che e' successo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -