Monza, Alonso: "Non avevamo il potenziale per vincere"

Monza, Alonso: "Non avevamo il potenziale per vincere"

Monza, Alonso: "Non avevamo il potenziale per vincere"

MONZA - Bicchiere mezzo pieno per Fernando Alonso a Monza. L'asturiano ha mantenuto le promesse subito dopo le qualifiche, portando la Ferrari sul gradino più basso del podio. Con una straordinaria partenza il due volte campione del mondo ha guadagnato anche la testa della corsa, mantenendola per cinque giri fino a quando non ha dovuto cedere il passo a Sebastian Vettel. Nel finale il ferrarista si è arreso al passo della McLaren di Jenson Button.

 

"Non eravamo però abbastanza competitivi per lottare per la vittoria - ha esordito Alonso -. E' bellissimo arrivare sul podio perchè qui i tifosi trasmettono tutta la loro passione". Lo spagnolo ha parlato di fine settimana "stressante", perché a Monza "si sente tanta pressione". "Il podio - ha continuato - è comunque speciale. Gli ingegneri hanno svolto un lavoro perfetto". Alonso ha ripercorso il film della gara: "La partenza è stato un momento magico".

 

"L'entusiasmo della gente è cresciuto, ma sapevamo che prima o poi la Red Bull avrebbe sfruttato la sua velocità. Tenerle dietro sarebbe stato difficile. Noi siamo riusciti a rimanere concentrati". Il ferrarista ha quindi avuto un corpo a corpo con Vettel: "Ho cercato di fermarlo, anche spingendolo un pò sull'erba, ma era troppo veloce". Quindi c'è stato il duello con Button: "Con le morbide è andata bene, con le dure non avevamo chance e siamo calati".

 

Alonso mantiene alto il morale: "Mancano sei gare alla fine e punteremo a qualche vittoria. Sarebbe bello conservare la posizione di vice campione del mondo. A Singapore abbiamo una buona opportunità perchè la macchina nei circuiti cittadini va bene", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -