Moratti: ''Mourinho vuole nuove sfide''

Moratti: ''Mourinho vuole nuove sfide''

Moratti: ''Mourinho vuole nuove sfide''

MILANO - Centrato il Grande Slam (Champions League, Scudetto e Coppa Italia), l'Inter guarda al suo futuro. Non ci sarà Josè Mourinho, che migrerà a Madrid. Chi siederà allora sulla panchina nerazzurra? A quanto pare sono due i candidati: Fabio Capello e Sinisa Mihajlovic. Quest'ultimo è stato elogiato dal presidente Massimo Moratti: "Ha carattere, sa imparare velocemente, è stimato dai giocatori, è anche molto amico dei giocatori", ha detto in un'intervista a Sky.

 

"C'e' anche tutta la stima nell'uomo, con me ha mantenuto un rapporto molto buono - ha chiosato Pero', questo non vuol dire che questa debba essere una scelta, anche se, per simpatia e stima, mi farebbe piacere farla. Pero', sinceramente, non ho ancora deciso". Sulla decisione di Mourinho di lasciare l'Inter, il presidente nerazzurro la pensa così: "Il tempismo non e' stato splendido perche' anche i giocatori leggono i giornali, come li leggo io. Un dialogo diretto non c'e' mai stato su questa cosa, nemmeno un tentativo di farmi capire direttamente questa cosa qua".

 

"Ci possono essere delle strade, magari, per cercare di trattenerlo, e si possono percorrere, ma credo che sia piu' attratto proprio da questa sfida, da questa avventura - ha aggiunto -. Conoscendolo un pochino, non tantissimo, mi sembra che questa sia la cosa vera che a lui interessa. Piu', forse, dei soldi" . Moratti ha poi blindato Milito, che subito dopo la finale di Champions League contro il Bayern Monaco, aveva fatto sapere di avere ricevuto offerte importanti.

 

"C'e' una differenza tra Milito e il nostro allenatore: Mourinho ha un clausola per cui, andando incontro a questa clausola, puo' andarsene, Milito no. Qui finisce il discorso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -