Moto2, FP2 Brno. Svetta Bradl, benissimo Iannone e De Angelis

Moto2, FP2 Brno. Svetta Bradl, benissimo Iannone e De Angelis

E' di Stefan Bradl la migliore prestazione nella prima giornata di prove libere del Gran Premio della Repubblica Ceca, decimo round del mondiale Moto2. Il tedesco della Kalex del team Kiefer Racing ha fermato il cronometro sul tempo di 2'03''166, precedendo di 158 millesimi un ritrovato Andrea Iannone in sella alla Suter del team Speed Master. Molto bene anche il sammarinese Alex De Angelis, che con la sua MotoBi del team Jir ha fatto registrare il terzo tempo.

 

"Sono molto contento di questa giornata perchè, alla vigilia, non mi sarei mai aspettato di essere così veloce qui a Brno - ha affermato il sammarinese dopo aver realizzato il crono di 2'03''351 -.  Il tempo registrato mi soddisfa particolarmente essendo arrivato usando una gomma usata nel turno della mattina. Il nostro miglior crono è quindi indicativo di un buon ritmo in previsione della gara e di una buona gestione del consumo dei pneumatici".

 

"Le gomme lavorano molto bene e il set up mi permette di avere un ottimo feeling con la MotoBI - ha continuato De Angelis -. Anche se non abbiamo le migliori velocità di punta, riusciamo comunque a sfruttare al meglio la nostra ciclistica e a fare ottimi tempi. Non abbiamo particolari problemi da risolvere quindi domani ci concentreremo su piccole modifiche che ci permettano di non lasciare decimi per strada e migliorare ulteriormente ciò che già abbiamo".

 

Il portacolori della Repubblica di San Marino si è messo alle spalle Marc Marquez, davanti a Julian Simon e Scott Redding. Segue un ottimo Mattia Pasini, settimo con la sua FTR del team Ioda Racing con un ritardo di 997 millesimi dalla vetta. "Sono abbastanza contento della giornata - ha esordito il Riccionese -. Abbiamo iniziato il weekend nella giusta direzione. Con queste due sessioni di libere abbiamo provato nuove soluzioni, soprattutto al posteriore. Nelle ultime gare faticavo molto, ma ora sento che il feeling con il mio mezzo sta migliorando e posso dare di più. Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, perché possiamo avere delle belle soddisfazioni".

 

Così gli altri italiani: decimo Simone Corsi, 13esimo Michele Pirro, 15esimo Claudio Corti, 28esimo Alex Baldolini, 37esimo Tommaso Lorenzetti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -