A Imola dopo il Mondiale Superbike arriva il Civ

Dopo il grande successo dello scorso fine settimana con il Campionato Mondiale SBK, il motociclismo torna protagonista all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari con la disputa del secondo round del Campionato Italiano Velocità (CIV)

Dopo il grande successo dello scorso fine settimana con il Campionato Mondiale SBK, il motociclismo torna protagonista all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari con la disputa del secondo round del Campionato Italiano Velocità (CIV). Saranno oltre 130 i piloti pronti a sfidarsi in questo week-end, divisi nelle sette classi che caratterizzano il tricolore. Al debutto assoluto su questa pista due categorie “novità” delle ultime edizioni, la Moto2 e la Moto3.

In pista tanti “veterani” ma anche tantissimi giovanissimi che cercheranno di ritagliarsi un posto al sole nei prossimi anni. Nella Moto3 fari puntati sull’imolese Kevin Calia, che nella prima prova è giunto secondo e sulla pista di casa va a caccia del bersaglio grosso. Nella 125 GP il favorito d’obbligo è il romagnolo Riccardo Moretti, che cerca il bis dopo il facile successo nella gara d’apertura. Supersport nel segno di Ilario Dionisi, che dovrà fare molta attenzione a Roberto Tamburini, autore di un’ottima prova, quarto al traguardo, nella gara mondiale della scorsa settimana.

Parla Ducati la SBK, con Matteo Baiocco, Gianluca Nannelli e Fabrizio Lai a dividersi i favori del pronostico. Nella Superstock 600, dopo aver trionfato nel weekend del Mondiale SBK, Riccardo Russo cerca un prestigioso bis, con un occhio al compagno di squadra Luca Vitali che si accredita come il rivale più pericoloso. Infine, nella Superstock 1000 il pilota da battere è Alessio Corradi, che dovrà guardarsi in particolare da Alessio Velini e Ivan Goi.

Venerdì alle 10:00 scatteranno le prove libere con ingresso libero in circuito mentre le prime sessioni di qualifiche si correranno nella stessa giornata, dalle 15:00. Sabato, al termine delle seconde libere (dalle 9:55) saranno stabilite le griglie di partenza con gli ultimi turni ufficiali in programma dalle 14:50. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre sfide. Sabato sarà possibile assistere alle prove (biglietto 10 euro, ridotto 5 euro per tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso costerà 15 euro (ridotto 10). Previsto anche un abbonamento per sabato e domenica a 20 euro (ridotto 15).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -