Imola, giornate di qualifiche per il Civ

Giornata di qualifiche all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari per il secondo round del Campionato Italiano Velocità, con risultati che hanno confermato il tasso tecnico del torneo tricolore

Giornata di qualifiche all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari per il secondo round del Campionato Italiano Velocità, con risultati che hanno confermato il tasso tecnico del torneo tricolore. Grande protagonista delle prove Stock 600 è stato Nicola J. Morrentino. Il campano (scivolato nel finale senza conseguenze) ha portato la sua Yamaha alla pole position grazie al crono di 1’53”397, migliorando di quasi due secondi il suo limite di ieri e di oltre un secondo la pole stabilita qui una settimana fa in occasione del Campionato Europeo. Alle sue spalle si è piazzato il giovane romagnolo Franco Morbidelli (Yamaha), che con un gran tempo nel finale ha sopravanzato di un decimo il leader della classifica Riccardo Russo (Yamaha). In seconda fila, Luca Vitali, Stefano Casalotti e la sorpresa Filippo Benini.

Sorpresa nella Stock 1000, che ha visto centrare la pole position Ivan Goi in sella alla Ducati Panigale. il mantovano ha stabilito un ottimo 1’50”883 che gli sarebbe valso il quinto posto sulla griglia di partenza del round di Coppa FIM della scorsa settimana. Dietro di lui si è piazzato il compagno di squadra Simone Saltarelli con la Ducati 1098. Terzo tempo per Fabrizio Perotti (BMW) seguito dal leader della classifica Corradi e da Alessio Velini.

Bella la sfida a quattro per la pole position della Superbike: alla fine a spuntarla è stato Fabrizio Lai che, in sella alla Ducati, ha realizzato 1’49”097. A poco più di un decimo di secondo, il campione in carica e leader della classifica Matteo Baiocco (Ducati) mentre a chiudere la prima fila c’è un’altra Ducati guidata da Luca Conforti. Nella top five di giornata anche il toscano Gianluca Nannelli (Ducati).

Grande prestazione nella Moto3 per Kevin Calia (Honda): l’imolese ha girato forte sulla pista di casa, fermando il cronometro sul 2’03”814 e assicurandosi la pole position. Alle sue spalle, per soli sette centesimi di secondo, si è piazzato Andrea Locatelli (Honda) davanti alla Oral M3 guidata da Manuel Pagliani. In seconda fila Matteo Ferrari, Michael Ruben Rinaldi e Michael Coletti.

Arrivano i giovani nella 125 Gp: il 17enne Andrea Mantovani (Aprilia) ha soffiato la pole position al veterano e leader della classifica Riccardo Moretti (Mahindra) grazie al tempo di 2’02”309. In terza posizione ha chiuso Lorenzo Dalla Porta (Aprilia).

Sette decimi di secondo meglio rispetto al suo crono di ieri sono bastati al russo Vladimir Leonov per conquistare il primo tempo della Supersport con 1’52”236, che gli sarebbe valso la partenza dalla seconda fila nella gara mondiale di domenica scorsa. Nella seconda sessione di qualifiche, il portacolori Yamaha del Team Yakhnich MS ha sopravanzato il romagnolo Roberto Tamburini (Honda) per soli due decimi. Tempo fotocopia per Massimo Roccoli (Yamaha). Bravi anche Stefano Cruciani (Kawasaki) e Giuliano Gregorini (Yamaha) rispettivamente quarto e quinto.

Ferruccio Lamborghini ha conquistato invece la pole position della Moto2: il bolognese del Team Quarantaquattro Racing è stato autore di un buon 1’53”429 e ha chiuso davanti al danese Robin Harms (Bimota – Edo Racing) e al campione in carica Alessandro Andreozzi (Andreozzi Reparto Corse).

Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre sfide. L’ingresso valido per tribuna e paddock costerà 15 euro (ridotto 10 euro per tesserati FMI).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -