MotoGp, dramma Simoncelli. "Vale non smette"

MotoGp, dramma Simoncelli. "Vale non smette"

MotoGp, dramma Simoncelli. "Vale non smette"

Valentino Rossi non ha intenzione di appendere il casco al chiodo dopo il terribile incidente costato la vita all'amico Marco Simoncelli e nel quale il pilota della Ducati è rimasto coinvolto. Attraverso "Twitter" Alessio Salucci, detto "Uccio", l'amico inseparabile del "Dottore", ha evidenziato che " Vale non sta pensando assolutamente di smettere. Mi dispiace che girino queste notizie false in momenti così". Sotto shock il nove volte campione del mondo di Tavullia.

 

Rossi si è trovato davanti alle ruote Simoncelli, senza poter far nulla per evitarlo. Le immagini non chiariscono bene dove l'anteriore della Ducati abbia preso "Super Sic". "La Gazzetta dello Sport" ha riportato la testimonianza dell'ex pilota Maurizio Vitali, assistente di Rossi. "Valentino è convinto di averlo colpito molto in alto, perchè l'aveva quasi evitato". Di Rossi restano le immagini di un pilota addolorato, in lacrime ai box.

 

Poche parole, su Twitter, per esprimere il dramma: "Il Sic era per me come un fratello minore, tanto duro in pista come dolce nella vita. Ancora non posso crederci, mi mancherà un sacco". Simoncelli e Rossi erano legati da una bellissima amicizia. Due caratteri simili, guasconi. Che non si risparmiavano di prendersi a sportellate in pista, come a Misano, quando il "Leone" di Coriano aveva infilato magistralmente la Ducati dell'amico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -