MotoGp, è Simoncelli il re dei test a Sepang. Progressi per Vale

MotoGp, è Simoncelli il re dei test a Sepang. Progressi per Vale

MotoGp, è Simoncelli il re dei test a Sepang. Progressi per Vale

SEPANG - Si è conclusa con il lampo di Marco Simoncelli la tre giorni di test MotoGp in Malesia. Il ‘Leone' di Coriano, su una pista che ha mai digerito per effetto del clima caldo-umido, ha piazzato la sua Honda Gresini davanti a tutti con il crono di 2'00''757, avvicinandosi di 239 millesimi al record realizzato nel 2009 da Valentino Rossi con la Yamaha. "Sic" ha fatto segnare il crono più veloce dei test, 13 millesimi del tempo realizzato mercoledì da Dani Pedrosa.

 

Il livello di competitività visto in questi giorni a Sepang è altissimo e lo dimostra anche il fatto che giovedì sono stati ben nove i piloti racchiusi in meno di un secondo: Simoncelli e Colin Edwards, nono con la sua Yamaha del team Monster, sono stati separati da appena 894 millesimi. L'ex campione del mondo della 250cc ha ottenuto il best-time al giro numero 2, quando la temperature erano ancora particolarmente fresche. La concorrenza si è migliorata nel finale di sessione.

 

Casey Stoner, con la RC212V gemella ma con i colori arancioni della Repsol, è arrivato a 54 millesimi da Simoncelli. Ha scalato la classifica anche la Yamaha M1 campione del mondo di Jorge Lorenzo dopo le difficoltà di mercoledì. Lo spagnolo è arrivato a soli 88 millesimi dalla leadership. Le Honda HRC sono andate fortissimo anche con il forlivese Andrea Dovizioso e con Pedrosa, rispettivamente al quarto e sesto posto con un ritardo di 188 e 484 millesimi dalla leadership.

 

Tra le due RC212V si è piazzata la M1 di Ben Spies, costantemente veloce nella tre giorni di test. Bene anche il giapponese Hiroshi Aoyama (Honda Gresini), davanti alla prima Ducati, la numero 69 di Nicky Hayden. L'americano, a 777 millesimi da Simoncelli, sembra aver optato per la forcella da 48 millimetri dopo averne provato due differenti nella giornata di mercoledì. Ha scalato la classifica anche Valentino Rossi, decimo con la sua GP11.

 

Il pesarese ha lavorato sulla messa a punto, trovando maggior affiatamento con la rossa. La numero 46 ha preceduto un gruppetto di altre Ducati formato nell'ordine da Hector Barberà (Aspar Team), dal duo Pramac Racing con Loris Capirossi e Randy De Puniet, e Karel Abraham (Cardion AB). Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) e Toni Elias (LCR Honda) completano il gruppo dei piloti regolari. Non è sceso in pista Àlvaro Bautista (Suzuki) per un problema di stomaco. I bolidi della MotoGp torneranno in pista tra tre settimane sempre a Sepang.

 

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -