MotoGp, Estoril day 1. Risveglio Spies, Lorenzo in affanno

Venerdì in chiaro scuro all'Estoril per la Yamaha. Ben Spies, atteso al riscatto dopo un inizio di stagione in sordina, ha chiuso la prima giornata di prove libere col secondo tempo

Venerdì in chiaro scuro all'Estoril per la Yamaha. Ben Spies, atteso al riscatto dopo un inizio di stagione in sordina, ha chiuso la prima giornata di prove libere col secondo tempo alle spalle della Repsol Honda di Casey Stoner, mentre Jorge Lorenzo non è andato oltre il quinto posto. “Ho trovato un buon feeling con la moto – ha esordito Spies -. Finalmente sono tornato ad occupare una posizione dignitosa in classifica. Abbiamo cambiato la messa a punto della moto”.

“Adesso – ha continuato l'ex campione del mondo Superbike – mi trovato meglio. La M1 è più facile da guidare e riesco ad esser veloce”. L'americano ha sottolineato di aver ritrovato fiducia all'anteriore: “Speriamo di continuare così anche per il resto del weekend”. Non è invece soddisfatto Lorenzo, tradizionalmente competitivo all'Estoril: “Non ho trovato il setting ideale”, ha esordito il campione del mondo 2010.

Quindi ha esternato le sue critiche sul nuovo asfalto: “Penso che sia addirittura peggio dello scorso anno in alcuni punti”. Sabato il vincitore di Losail punta ad un notevole miglioramento: “Mi aspetto di migliorare in particolare la parte posteriore della moto che non va in alcune curve”, ha concluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -