MotoGp, Lorenzo si prende la pole in Qatar. Disastro Rossi

Jorge Lorenzo in splendida forma a Losail. Sarà infatti il portacolori della Yamaha a scattare davanti a tutti nel Gran Premio del Qatar, round d’apertura del mondiale MotoGp

Jorge Lorenzo in splendida forma a Losail. Sarà infatti il portacolori della Yamaha a scattare davanti a tutti nel Gran Premio del Qatar, round d’apertura del mondiale MotoGp. Lo spagnolo ha fermato il cronometro sul tempo di 1’54”634, precedendo di 221 millesimi la Repsol Honda di Casey Stoner. A completare la prima fila, a dimostrazione dell’ottimo stato di forma della casa dei tre diapason, la Yamaha del team Tech 3 di Cal Crutchlow.

“Sono contento per la pole – ha evidenziato Lorenzo - Ho dato il massimo, su una pista dove Casey riesce sempre a dare il massimo. Sono un po’ preoccupato per le velocità di punta sul rettilineo, ma spero di poter imporre il mio ritmo”.“Sono contento della posizione, ma non del lavoro svolto – ha esordito Stoner al parco chiuso -. Abbiamo avuto del chattering per tutto il fine settimana, che è peggiorato. Non siamo riuscito a migliorarci. Inoltre non sono contento del ritmo e di quello che potrà esser la gara”. “Abbiamo fatto un ottimo lavoro durante l’inverno – ha affermato Crutchlow -. Penso di meritare la terza posizione, ma in gara sarà differente. Resteremo concentrati”.

Apre la seconda fila l’altra Yamaha ufficiale di Ben Spies, incappato nel finale in una scivolata. L’americano troverà al suo fianco la prima delle Ducati, quella di Nicky Hayden, e la M1 del team Tech 3 di Andrea Dovizioso. Malissimo Valentino Rossi, che non è andato oltre la dodicesima piazza con un ritardo di 2.179 dalla pole di Lorenzo. A precederlo la Honda Repsol di Dani Pedrosa, la Ducati di Hector Barbera, la Honda LCR di Stefan Bradl, la Ducati di Karel Abraham e la Honda Gresini di Alvaro Bautista. La prima delle Crt è quella di Colin Edwards, 13esimo.

MOTO 2 – La prima pole stagione va a Thomas Luthi (Interwetten Paddock) con il tempo di 2’00.187, che ha impiegato appena 3 giri per fermare il cronometro ad un limite difficilmente raggiungibile. Alle sue spalle scatteranno Marc Marquez (Team Catalunyacaixa Repsol) e Andrea Iannone (Speed Master). Pol Espargaro (Pons 40 HP Tuenti), Mike di Meglio (S/MASTER Speed Up) e Max Neukirchner (Kiefer Racing) completano una seconda fila quantomeno inaspettata. Ottavo Claudio Corti (Italtrans Racing Team), Simone Corsi (Came Iodaracing Project) è 10º, mentre Roberto Rolfo (Technomag-CIP) scatterà dalla 20esima piazza.

MOTO 3Sandro Cortese (Red Bull KTM Ajo) ha conquistato la prima pole position della stagione con il cronometro a 2’08.188, precedendo il baby prodigio spagnolo Maverick Viñales (Blusens Avintia) e il sorprendente Louis Rossi (Racing Team Germany). Luis Salom (RW Racing GP), Niklas Ajo (TT Motion Events Racing) e Romano Fenati (Team Italia FMI), completano la seconda fila. Così gli altri italiani: Alessandro Tonucci (Team Italia FMI) è 11esimo, 20esimo Niccolò Antonelli (San Carlo Gresini Moto3). Simone Grotzkyj (Ambrogio Next Racing), autore di una caduta, e Luigi Morciano (Ioda Team Italia) scatteranno dalla 29esima e 30esima posizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -