MotoGp, Lorenzo: "Titolo non perso. Bisogna crederci ancora"

MotoGp, Lorenzo: "Titolo non perso. Bisogna crederci ancora"

MotoGp, Lorenzo: "Titolo non perso. Bisogna crederci ancora"

INDIANAPOLIS - "Matematicamente il titolo non è ancora perso e fino ad allora dobbiamo crederci fino alla fine". Jorge Lorenzo non getta la spugna nonostante i 44 punti che lo separano da Casey Stoner. Ad Indianapolis il portacolori della Yamaha non è riuscito a fare meglio del quarto posto, preceduto anche dal compagno di squadra Ben Spies. "E' stato un weekend disastroso con la gomma anteriore e il quarto posto è un risultato migliore delle aspettative", ha esordito.

 

Per il campione del mondo in carica le difficoltà incontrate al Motor Speedway sono dipese dalle condizioni dell'asfalto: "Dalla prossima gara tutto tornerà nella normalità", è l'opinione dello spagnolo. Lorenzo ha confessato di aver provato nel weekend i set-up di Colin Edwards e del compagno di squadra: "Ho corso con il setting di Ben - ha confessato -, ma alla fine la mia anteriore era distrutta, mentre la sua no. Penso di aver fatto una bella gara in quelle condizioni".

 

Il pilota della Yamaha è fermo a due successi nel 2011: "Le vittorie sono arrivate in condizioni particolari, ma non sono stato mai sufficientemente competitivo per vincere una gara normalmente. Se tutto va, il massimo che possiamo fare è finire secondo, sempre che non succeda qualcosa di strano". Quanto alle Honda, Lorenzo ha evidenziato il talento di Casey Stoner e Dani Pedrosa: "hanno un talento incredibile e vanno molto forte".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito alla RC212V, ha evidenziato i punti forti della moto della Casa con le ali: "Hanno un vantaggio in termini di motore, in accelerazione, velocità in rettilineo e trazione. Noi, invece, abbiamo una bella staccata, un buon passo in curva ma non è sufficiente per batterli", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -