MotoGp, preview Jerez. Capirossi: ''Dovrei esser al 100%''

MotoGp, preview Jerez. Capirossi: ''Dovrei esser al 100%''

MotoGp, preview Jerez. Capirossi: ''Dovrei esser al 100%''

JEREZ - Passata la delusione del Qatar, Loris Capirossi è proiettato alla sfida di Jerez, dove questo weekend si disputerà il secondo round del mondiale MotoGp. Nel 2003 l'imolese sul tracciato spagnolo salì sul gradino più alto del podio: "Il circuito mi piace - ha ammesso il portacolori della Ducati del team Pramac -, la moto va molto meglio rispetto all'inizio e come sempre rimango fiducioso".

 

L'auspicio di Capirossi è che la fortuna sia dalla sua parte alla luce anche di una persistente infiammazione e una lesione al tendine del capolungo del bicipite del braccio destro, curata con un'artroscopia guidata in una clinica specializzata di Aix-en-Provence, in Francia.

 

Il problema non deriva dall'impatto con la Ducati del compagno di squadra Randy de Puniet ma di una caduta a Phillip Island lo scorso anno, quando correva ancora con la Suzuki. "Adesso sto bene - ha assicurato il veterano del Motomondiale - e per Jerez, a parte la botta alla mano rimediata in Qatar e il controllo al braccio destro dovrei essere al 100%".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -