MotoGp verso il Qatar, Rossi: "Siamo ancora lontani"

A Losail Valentino Rossi ha già vinto nel 2005, nel 2006 e nel 2010, mentre al suo primo anno in Ducati ha chiuso al settimo posto. E per il 2012 quali sono le ambizioni del pilota di punta della casa di Borgo Panigale

Si avvicina il semaforo verde per la MotoGp. Nel weekend scatterà infatti dal Qatar il 2012 del Motomondiale. A Losail Valentino Rossi ha già vinto nel 2005, nel 2006 e nel 2010, mentre al suo primo anno in Ducati ha chiuso al settimo posto. E per il 2012 quali sono le ambizioni del pilota di punta della casa di Borgo Panigale: "Sono piuttosto realista, so che siamo ancora lontani come tempi e che restano diverse cose da sistemare", ha esordito Valentino.

Tuttavia, ha aggiunto, "è anche vero che noi, in pista, e i ragazzi a casa, abbiamo una direzione in cui lavorare e dobbiamo fare sempre il massimo possibile". Il 46 ha chiarito la GP12 non sarà stravolta durante la stagione, "ma cercheremo di progredire un po’ alla volta”. La Ducati userà in Qatar gli assetti provati con soddisfazione negli ultimi test a Jerez: "Ho avuto un feedback più “sincero” dalla moto e a guidare meglio".

L'importante, ha continuato il nove volte campione del mondo, sarà "lavorare bene nei turni precedenti le qualifiche in modo da arrivare al sabato aumentando passo dopo passo la confidenza, cercando di spremere il massimo possibile dal nostro attuale potenziale". Per Nicky Hayden sta per iniziare la decima stagione in MotoGp.
 
"Non vedo l'ora di cominciare - ha evidenziato -. Ho una squadra molto solida e penso che quest’anno abbiamo una buona moto. La preparazione alla stagione ovviamente è stata un po’ condizionata dai problemi fisici che ho avuto durante l’inverno ma, a Jerez, mi sono sentito di nuovo vicino al top della forma e ho potuto spingere forte per molti giri di seguito". Le insidie della gara notturna sono "l’umidità che si forma sull’asfalto, specialmente alla curva 2".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'americano recrimina per l'incidente avvenuto durante il periodo natalizio: "Mi piacerebbe essere arrivato alla prima gara più vicino al top ma spero comunque di fare dei progressi in questo week-end - ha sottolineato -. Finora, praticamente, è come se avessi girato da solo, e sarà bello confrontarsi invece con gli altri in gara e vedere dove siamo”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -