MotoGp, Rossi 6° a Brno: "Passi in avanti"

MotoGp, Rossi 6° a Brno: "Passi in avanti"

MotoGp, Rossi 6° a Brno: "Passi in avanti"

Cresce il feeling tra la Ducati e Valentino Rossi. Il nove volte campione del mondo ha chiuso il weekend di Brno con il sesto posto, riducendo a 12 i secondi di distacco da Casey Stoner. "Siamo contenti, abbiamo fatto un passo in avanti - ha affermato il pesarese -. Adesso in frenata e in entrata posso guidare meglio la moto e posso utilizzare meglio la gomma davanti". Rossi ha avuto nel mirino il gruppetto del podio, senza però riuscire ad agganciarlo.

 

ERRORE - "Eravamo partiti con l'obiettivo di lottare con il gruppetto davanti, purtroppo abbiamo fatto un errore con la procedura di partenza per scaldare le gomme e i primi due giri sono stati difficili perché non avevo abbastanza grip - ha confessato il pilota di punta della casa di Borgo Panigale -. Una lezione che ci servirà per la prossima volta". Anche la partenza non è stata delle più felici: "E0 un peccato, perché poi ho girato col passo delle Yamaha e del "Sic".

 

CRESCITA - Rossi è stato più veloce sia di Stoner con la Ducati l'anno scorso, sia di Lorenzo con la Yamaha nel 2010. "E' un sesto posto molto più importante di altri risultati - ha sottolineato -. Il distacco è diminuito molto. Tra l'altro ho "mollato" negli ultimi due giri perché non c'era più niente da fare altrimenti sarebbe stato sotto i dieci secondi da Stoner e molto meno dal podio. Adesso dobbiamo concentrarci e fare un altro passo in avanti".

  

GIAPPONE - Valentino ha poi confessato di aver timore di recarsi a Motegi ad ottobre per il Gran Premio del Giappone. "Io ho paura ad andare lì, come il resto della squadra - ha evidenziato -. Non credo sia intelligente fare una gara dove c'è una centrale nucleare fuori controllo e una zona sismica molto attiva. È una forzatura in un posto così rischioso, ma in tanti hanno pressioni, a cominciare dai piloti Honda", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -