MotoGp, Rossi non ripete Welkom: ''Mi serve un mese e mezzo''

MotoGp, Rossi non ripete Welkom: ''Mi serve un mese e mezzo''

MotoGp, Rossi non ripete Welkom: ''Mi serve un mese e mezzo''

LOSAIL - Settimo ad oltre 16 secondi da Casey Stoner. Valentino Rossi non è riuscito a ripetere con la Ducati l'impresa di Welkom nel 2004 quando, nella prima in Yamaha, riuscì a salire sul gradino più alto del podio battendo il rivale di sempre Max Biaggi. Ai tifosi il pilota di punta di Borgo Panigale ha chiesto almeno un mese e mezzo, quando dovrebbe esser a posto sia fisicamente che con la moto. La prima con la Desmosedici strappa comunque con la sufficienza.

 

"Abbiamo imparato un sacco di cose sulla moto, su cosa fare per migliorarla - ha affermato il ‘Dottore' -. Abbiamo già dato delle indicazioni molto precise su quello che c'è da fare a lungo termine per migliorare per la seconda parte della stagione". A breve termine Rossi dovrà lavorare sul set up: "Continueremo a fare esperienza e io continuerò ad allenarmi e a fare tutto il possibile per recuperare fisicamente. Ci vuole un mesetto e mezzo per tornare a posto".

 

Il Qatar è servito per conoscere meglio la GP11: "In gara sono riuscito a ottenere anche bei tempi - ha evidenziato -. Ad un certo punto, però, fisicamente non sono in grado di guidare come devo".  Rossi ha ricordato di aver avuto gli stessi problemi che ha avuto nel 2010 con la Yamaha: "quando calo fisicamente non riesco a guidare come posso. Ho perso tempo e non sono riuscito a stare con Spies". Per Jerez c'è più ottimismo: "Potrebbe essere piu' facile per la mia spalla. Speriamo di fare un passo in avanti verso gli altri" .

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alla gara di Losail, è balzata agli occhi di tutti il grande punto di Valentino dalla terza fila: "Ho fatto una gran partenza ed è stata una bella sensazione, perché questa moto ha i cavalli che servono per scattare bene - ha evidenziato -. Poi ho fatto un errorino alla prima curva ed è un peccato perché sono rimasto bloccato dietro a Barbera per alcuni giri, altrimenti avrei potuto stare più vicino a Simoncelli e Dovizioso dato che comunque c'è stata una fase in cui giravo come loro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -