MotoGp, super Stoner in pole ad Indianapolis. Rossi 14°

MotoGp, super Stoner in pole ad Indianapolis. Rossi 14°

MotoGp, super Stoner in pole ad Indianapolis. Rossi 14°

INDIANAPOLIS - Stratosferico Casey Stoner nelle qualifiche del Gran Premio di Indianapolis, dodicesimo round del mondiale MotoGp. Il dominatore del campionato ha conquistato la settima pole stagionale, la 33esima della sua carriera, grazie al tempo di 1'38''850, rifilando 523 e 779 millesimi alle Yamaha di Ben Spies e Jorge Lorenzo. Stoner ha martellato per tutta la sessione, dimostrando di aver un passo da ipotizzare ad una gara in solitario.

 

"Fin dall'inizio del weekend è stata dura trovare il feeling con la moto - ha esordito Stoner -. Abbiamo preferito non fare troppe modifiche perchè la pista cambiava continuamente. E' stato svolto un lavoro molto buono ed ora aspettiamo la gara". Lorenzo si attende una gara difficile: "Sarà dura sorpassare fuori traiettoria - ha affermato lo spagnolo -. Siamo riusciti a trovare una maggiore confidenza in frenata dopo delle libere infernali. L'obiettivo è il podio".

 

Soddisfatto Spies: "In sella sto bene, mentre quando scendo ho dolori al braccio - ha affermato l'americano -. Abbiamo svolto un buon lavoro. Il pacchetto è competitivo, ma Stoner è decisamente troppo veloce". La seconda fila sarà aperta dalla Repsol Honda di Dani Pedrosa (+1.097) davanti alla RC212V gemella di Andrea Dovizioso per 77 millesimi e alla Yamaha di Colin Edwards.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo settimo Marco Simoncelli (Hond Gresini), a 1.354 da Stoner, davanti alla prima delle Ducati, quella di Nicky Hayden, e alla Suzuki di Alvaro Bautista. Turno difficilissimo per Valentino Rossi, solo 14esimo. Il nove volte campione del mondo è stato condizionato da una banale scivolata nelle fasi iniziali delle qualifiche, che l'ha costretto a disputare il resto del turno con la seconda moto a disposizione (quella meno messa a punto). Ultimo Loris Capirossi (Ducati Pramac).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -