MotoGp, test a Jerez day 2. Lorenzo: "Veloci anche col bagnato"

Nonostante il maltempo arrivato sabato a Jerez, Jorge Lorenzo ha completato 28 giri in sella alla sua Yamaha M1. Lo spagnolo ha infatti scelto di restare il più possibile in pista sotto la pioggia

Nonostante il maltempo arrivato sabato a Jerez, Jorge Lorenzo ha completato 28 giri in sella alla sua Yamaha M1. Lo spagnolo ha infatti scelto di restare il più possibile in pista sotto la pioggia per capire le caratteristiche della sua moto sul bagnato. “Ora so che siamo competitivi anche in queste condizioni – ha esordito il campione del mondo 2010 -. Sotto la pioggia siamo stati secondi dietro a Dani Pedrosa, mentre Cal Crutchlow che era terzo era staccato di quasi un secondo”.

Le previsioni meteo indicano un miglioramento delle condizioni atmosferiche. Il programma di lavoro del maiorchino prevede test di elettronica: “Il nostro obiettivo è trovare un buon bilanciamento in vista del Gran Premio del Qatar. Ma non abbiamo nulla di nuovo da provare”, ha concluso. “Meno male che abbiamo girato parecchio venerdì”, ha commentato invece Ben Spies, che ha chiuso il sabato con il terzo riscontro cronometrico.

“Abbiamo provato alcuni set-up da bagnato – ha continuato l’americano -. Ero abbastanza contento, ma non c’erano comunque le condizioni ideali per il bagnato”. Verso il finale di sessione la pista si è gradualmente asciugata: “abbiamo fatto qualche giro, ma aspettiamo domenica perché sappiamo quel che c’è da fare. Speriamo nel bel tempo”, ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -