MotoGp, test a Jerez day 1. Un virus intestinale frena Dovizioso

Un virus intestinale ha condizionato Andrea Dovizioso nella prima giornata di test MotoGp sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Il portacolori della Yamaha del team Monster ha completato 46 giri

Un virus intestinale ha condizionato Andrea Dovizioso nella prima giornata di test MotoGp sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Il portacolori della Yamaha del team Monster ha completato 46 giri, il migliore dei quali a 1.40.665. "Non è stato facile perché non avevo lo stesso feeling con la moto che ho avuto nell'ultimo test a Sepang", ha evidenziato il pilota di Forlì, che proprio venerdì ha festeggiato il suo 26esimo compleanno.

Con la squadra è riuscito a mettere gradualmente a punto la sua M1, ma nel pomeriggio non è riuscito a sfruttarne il potenziale a causa delle sue precarie condizioni fisiche. "Ho avuto qualche problema di stomaco e con poca energia in corpo ho potuto fare solo 46 i giri", ha spiegato il talento romagnolo, che nel pomeriggio ha seguito il lavoro svolto dal compagno di squadra Cal Crutchlow, che ha chiuso al quinto posto con un ritardo inferiore al secondo dal miglior tempo di Casey Stoner.

"Non vedevo l'ora di acquisire una maggiore esperienza con la Yamaha - ha continuato l'ex pilota della Repsol Honda -. Ho provato parti nuove di elettronica che mi hanno aiutato in stabilità in uscita di curva. Ma possiamo migliorare ancora in questo settore". Dovizioso ha chiuso il venerdì con un ritardo abbondantemente superiore al secondo: "Non sono preoccupato per il gap con i primi, perché non mi sentivo nelle condizioni di spingere al massimo".
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -