MotoGp, Vale amareggiato: "Tutto quello che proviamo non va"

MotoGp, Vale amareggiato: "Tutto quello che proviamo non va"

MotoGp, Vale amareggiato: "Tutto quello che proviamo non va"

ARAGON - "Facciamo pezzi nuovi. Ma tutto quello che proviamo non va". E' amareggiato Valentino Rossi dopo aver chiuso il Gran Premio di Aragon al decimo posto. Il portacolori della Ducati, partito dalla corsia box e dieci secondi dopo lo spegnimento dei semafori per aver puntellato il settimo motore, ha dovuto fare i conti con un difetto alla gomma posteriore: "Ho avuto problemi fin da subito. Sgommavo in accelerazione a livelli mai visti nel weekend".

 

"La gomma si è subito distrutta, era a scalini - ha aggiunto -. A otto giri ho avuto paura e ho rallentato. La moto vibrava. Con una gomma normale comunque non avremmo lottato per le posizioni che contano". Lo scorso anno Casey Stoner dominò ad Aragon con la GP10. "A me succedono cose strane. Vado più lento di lui nel rettilineo e faccio fatica a guidarla", ha osservato.

 

Il lavoro che attende Valentino e la Ducati, con tutte le scelte che riguardano il telaio portante o il perimetrale, appare sempre più gravoso: "Facciamo dei pezzi nuovi, ma tutto quello che proviamo non va. Stiamo cercando di fare delle cose diverse. Ma abbiamo problemi di tempo. Ci vuole pazienza". Rossi si è messo in discussione: "Non guido come vorrei. Sono contratto. Dovremo migliorare anche nella posizione di guida", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -