MotoGp, Valentino stupìto: ''Non mi aspettavo di fare 4°''

MotoGp, Valentino stupìto: ''Non mi aspettavo di fare 4°''

MotoGp, Valentino stupìto: ''Non mi aspettavo di fare 4°''

ASSEN - C'è un piccolo raggio di sole in casa Ducati nel cielo plumbeo di Assen. Valentino Rossi, dopo le disastrose qualifiche che l'hanno visto undicesimo a quasi due secondi dalla pole, ha archiviato il Gran Premio d'Olanda con un quarto posto quasi inaspettato. Vero è che il nove volte campione del mondo è stato favorito dall'incidente di Marco Simoncelli e Jorge Lorenzo, ma è altrettanto vero che il pesarese ha un maggior feeling con la GP11.1.

 

"Siamo contenti - ha sorriso Valentino -. E' una moto completamente nuova e non sappiamo come lavorarci. Abbiamo trovato un setting che mi dava fiducia, permettendo di andare veloce dove invece ero fermo in qualifica. Abbiamo guadagnato qualcosa come 18 chilometri orari in alcuni settori della pista". Per la GP11.1 insomma il debutto è positivo: "C'è ancora da lavorare - ha osservato il pesarese -. Il posteriore va bene, ma ci manca ancora l'anteriore".

 

Valentino si sta impegnando per aver una moto più sovrasterzante: "Ci manca un po' per farla curvare. Soffro un po' nel lento, dove ho del sottosterzo", ha spiegato il "Dottore". Per la gara, ha continuato Rossi, "abbiamo fatto una modifica al setting posteriore che mi ha permesso di aver più feeling in entrata. Inoltre mi ha permesso di portare le gomme in temperatura e spingere di più. Avevo più fiducia. In qualifica sembravo un paralitico, in gara un pilota".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica c'è la gara di casa al Mugello: "Teoricamente potremo fare bene, ma dobbiamo trovare il setting ideale durante le prove e non prima della gara. I primi giri mi servono per capire il limite della moto e mi fa perdere tempo. Comunque do appuntamento ai miei tifosi, promettendo che ce la metteremo tutta per regalare loro un buon risultato", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -