MotoGp, Valentino: ''Sento la Ducati molto più mia''

MotoGp, Valentino: ''Sento la Ducati molto più mia''

MotoGp, Valentino: ''Sento la Ducati molto più mia''

SEPANG - Il popolo dei Ducatisti può tirare un sospiro di sollievo. Tra Valentino Rossi e la nuova Ducati GP11 comincia ad esserci feeling: "La sento molto più mia", ha affermato il nuove volte campione del mondo al termine della tre giorni di test a Sepang. Prima di partire per la Malesia il ‘Dottore' avrebbe messo la firma per fare venti, trenta giri al giorno. Ed invece martedì ne ha completati 41, ai quali si sono aggiunti i 42 di mercoledì e i 52 di giovedì.

 

"Alla fine ero davvero finito - ha scherzato Valentino -. Il resto del mio corpo lavora in maniera diversa dal normale, devo fare molte cose con il braccio sinistro che quindi è molto affaticato", ha spiegato. Ma la spalla destra, operata il 14 novembre, migliora quotidianamente, alzando così l'umore del pesarese: "Anche dopo lo stress di aver guidato una MotoGP al limite non ha nessun problema - ha assicurato -. Adesso è solo una questione di forza".

 

Il neo pilota della Ducati ha affermato di aver "guadagnato anche dal punto di vista del movimento tanto che non credo che adesso il limite fisico valga un secondo ma piuttosto sui cinque o sei decimi, che perdo soprattutto in frenata e in entrata di curva". Quanto alla moto, Valentino è riuscito ha affidato ai tecnici di Borgo Panigale una considerevole mole di dati. Inoltre è riuscito a risolvere il problema di ‘chattering' di cui ha sofferto mercoledì.

 

"Ovviamente  rimane molto da fare - ha ammesso -. ma rispetto all'inizio dei test ci siamo avvicinati decisamente a quella messa a punto di base che stiamo cercando. Non dobbiamo cambiare il carattere della Desmosedici, dobbiamo sfruttare le sue caratteristiche migliori, la stabilità ed il motore, e migliorare altre aree, soprattutto il comportamento in curva per farla girare meglio. In ogni caso la valutazione complessiva dei test non può che essere buona".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovedì Valentino è arrivato a 1.085 dal miglior tempo di Marco Simoncelli (Honda Gresini): "Siamo ad un secondo dai primi e anche nel pomeriggio, girando con le gomme da gara, il distacco rimaneva sui sette, otto decimi. Ho bisogno di fare ancora chilometri per capire altre cose della GP11". Inevitabilmente il pesarese dovrà modificare un po' il suo stile di guida. Ma i pilota e moto si piacciono sempre di più: "Adesso sento la Ducati molto più mia".  

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Gemma
    Gemma

    Moto a parte, secondo me se non avesse avuto il problema alla spalla si sarebbe piazzato meglio. Non dispero, in quanto è un ottimo pilota e ci farà sognare presto

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -