MotoGp, Yamaha più vicina alla Honda: Lorenzo sorride

La Yamaha si avvicina alla Honda. E' questa la sentenza della tre giorni di test MotoGp sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna

La Yamaha si avvicina alla Honda. E' questa la sentenza della tre giorni di test MotoGp sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Nell'ultimo turno di collaudi di domenica Lorenzo è arrivato a poco meno di due decimi dalla migliore prestazione fatta registrare dal solito Casey Stoner. Il campione del mondo 2010 si è comunque detto soddisfatto del comportamento della sua Yamaha e il rendimento di Ben Spies e dei compagni di marca lo fanno ben sperare.

“Siamo pronti per il Qatar – ha esordito lo spagnolo -. Dobbiamo migliorare in fase di frenata. Questo problema ci fa perdere qualche decimo al giro”. Il tempo è arrivato con un set di gomme nuove: “Abbiamo cercato la prestazione al mattino, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati su una simulazione di gara che è andata molto bene. Posso ritenermi soddisfatto”. Sulla stessa lunghezza d'onda anche il compagno di squadra Spies.

“Abbiamo trovato un buon bilanciamento in vista del Qatar – ha esordito l'ex campione del mondo della Superbike -. Siamo riusciti a risolvere dei problemi, anche se questo va verificato anche sugli altri tracciati. Ma siamo contenti. La moto è ben bilanciata ed abbiamo un ottimo livello di competitività che ci fa ben sperare”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -