Superbike a Mosca, venerdì amaro per Biaggi: "C'è da lavorare"

Il Corsaro dell'Aprilia, complice un problema nel turno di prove ufficiali, non ha trovato il miglior feeling con la sua RSV4, specialmente con l’anteriore particolarmente sollecitato in questo circuito

Venerdì dal retrogusto amaro per Max Biaggi sulla nuova pista russa “Moscow Raceway”, dove si corre per la prima volta il Mondiale Superbike. Il Corsaro dell'Aprilia, complice un problema nel turno di prove ufficiali, non ha trovato il miglior feeling con la sua RSV4, specialmente con l’anteriore particolarmente sollecitato in questo circuito. "Ci sarà da lavorare sabato, soprattutto per trovare fiducia con l’anteriore in frenata”, ha dichiarato il romano.

L'umore non è buono, considerando anche le buone prestazioni del principale antagonista alla corsa al titolo Marco Melandri: “E’ sempre difficile trovarsi a rincorrere, specialmente in questo momento del campionato. Il problema ci ha impendito di provare alcune nuove configurazioni come programmato”.

Anche per il compagno di squadra Eugene Laverty è stato un venerdì da dimenticare, con solo 11 giri all'attivo nelle qualifiche ed un 17esimo posto che, qualora arrivasse la pioggia sabato mattino, gli impedirebbe di prender parte alla Superpole: "Eì un problema non da poco, viste anche le poche possibilità di sorpasso in questo nuovo circuito".

"Purtroppo abbiamo avuto un piccolo problema con la moto che ci ha fatto perdere tempo prezioso, una volta rientrato ho cercato di ritrovare il ritmo ma non è stato facile - ha spiegato il nordirlandese -. Si preannuncia per noi un sabato impegnativo”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -