Superbike Imola, diretta Gara 1: domina Checa, solo 4° Biaggi

Carlos Checa si conferma padrone di Imola. Il portacolori della Ducati del team Althea ha fatto sua Gara 1, precedendo la Kawasaki di Tom Sykes e la Bmw di Leon Haslam. Solo quarta l'Aprilia di Max Biaggi, davanti alla RSV4 gemella di Eugene Laverty. Bella la gara di Lorenzo Zanetti, che ha portato la sua Ducati del team Pata al sesto posto davanti alla Bmw di Marco Melandri. Il pilota di Ravenna è risalito nonostante un dritto alla variante Bassa.

Completano la top ten la Kawasaki di Joan Lascorz, la Ducati del team Pata di Lorenzo Zanetti, la Honda di Jonatha Rea e la Ducati di Nicolò Canepa. Brutto incidente dopo due giri per la Ducati di Sylvain Guintoli, colpito dall'Aprilia di Davies dopo un'escursione alla Tamburello. Per entrambi nessuna conseguenza fisica. Seguirà servizio completo.

LA DIRETTA

TRIONFA CARLOS CHECA. APPLAUSI IN SALA STAMPA. Sul podio Sykes e Haslam. Solo quarto Biaggi davanti a Laverty e Melandri, protagonista di una bellissima rimonta.

-2 GIRI ALLA FINE Laverty agguanta la quinta piazza con un bel sorpasso alla Piratella. Biaggi leggermente lungo alla Tosa perde contatto da Haslam

-3 GIRI ALLA FINE Biaggi non molla Haslam. I due sono separati da cinque decimi

-4 GIRI ALLA FINE Checa si sta avviando alla vittoria numero 4 a Imola, la seconda stagionale. Seguono Sykes, Haslam, Biaggi, Zanetti, Laverty, Melandri, Lascorz, Rea e Berger.

GIRO 16 Bellissimo duello tra Biaggi e Haslam. Il romano cerca di resistere agli attacchi, ma alla fine si arrende al portacolori della Bmw. Troppo nervosa la RSV4

GIRO 15 Brutta scodata dell'Aprilia di Biaggi alla salita della Piratella. Checa invece ha circa tre secondi di margine su Sykes. Sia l'Aprilia numero 3 che la Bmw di Haslam sono particolarmente nervose, con Biaggi che sta facendo i miracoli per rimanere in pista.

GIRO 14 Checa porta oltre i due secondi il vantaggio su Sykes. Haslam invece si fa minaccioso su Biaggi. Ottimo quinto Zanetti davanti a Laverty, Rea Melandri, Lascorz e Berger. Ultimo Badovini.

GIRO 13 Laverty infila Rea alla Rivazza ed è sesto. Melandri è ottavo.  Checa giro record, 1'47"877. Ha 1"8 su Sykes, 5"3 su Biaggi e 6" su Haslam

GIRO 12 Biaggi spinge e guadagnato due decimi su Haslam. Checa guida con 741 millesimi su Sykes e prova la fuga, allunga al T2 a 1"3

GIRO 11 Checa infila Sykes alla staccata delle Acque Minerali. tra Biaggi e Haslam ci sono nove decimi

GIRO 10 Haslam punta Biaggi. Il britannico è il più veloce in pista in quel momento. I due sono separati da 1"9

GIRO 9 Checa rosicchia un altro decimo a Sykes. I due sono separati da quattro decimi abbondanti. Biaggi è a 4"6, quindi Haslam a 7"1, Zanetti, Rea, Laverty, Berger, Melandri e Lascorz. Undicesimo Aoyama davanti a Smrz e Canepa. Ritirato Fabrizio, addirittura 18esimo Badovini

GIRO 8 Tutto invariato

GIRO 7 Per la vittoria è questione a due tra Sykes e Checa, racchiusi in cinque decimi. Più indietro Biaggi, a 4 secondi. Checa sta forzando, realizzando il giro più veloce in 1'47"986

GIRO 6 Biaggi perde altri quattro decimi. Il "Corsaro" ha tre secondi di margine su Haslam, Rea e Zanetti. Più staccato Laverty.

GIRO 5 Super Zanetti, è sesto davanti a Laverty dopo un bel sorpasso alla prima variante del Tamburello. Sykes, Checa e Biaggi i primi tre, racchiusi in 3"2. Melandri risale in undicesima posizione a 16 secondi dalla leadership

GIRO 4 Biaggi ha 3 secondi di ritardo da Sykes. Checa resiste a cinque decimi. Nella top ten Zanetti, Berger, Badovini e Fabrizio. Melandri è quindicesimo. Il ritardo dalla vetta è di 15 secondi

GIRO 3 Sykes giro più veloce in 1'48"059. Il britannico ha 5 decimi di vantaggio su Checa e due secondi su Biaggi. Laverty ha perso due posizioni a favore di Rea e Haslam a causa di un'escursione alla Variante Bassa

12.03 Il francese aveva subito l'attacco di Leon Haslam, finendo entrambi sulla griglia. La Ducati è poi imbizzarrita, facendo schizzare in alto Guintoli. Davies non è riuscito ad evitare la moto del francese. Dritto di Melandri, ora 16esimo. Il secondo giro vede Sykes davanti a Checa, Biaggi, Laverty, Rea, Haslam, Zanetti, Canepa, Berger e Badovini

12.02 Primo giro: Guintoli in high-side alla Tamburello colpito dall'Aprilia di Davies. Miracolosamente nessuno si è fatto male

12.01 Partiti!!Sykes davanti a Checa, Biaggi, Guintoli, Haslam, Laverty, Melandri, Smrz, Rea e Zanetti. Caduto Camier

12 TUTTO PRONTO. PILOTI SULLA GRIGLIA!

11.59 Il giro record della pista appartiene a Checa in 1'47"934

11.58 Nonostante il freddo e il vento da est, sono molti gli appassionati arrivati all'Enzo e Dino Ferrari. E' iniziato il giro di ricognizione. La gara è articolata su 22 giri. Nel 2011 Gara 1 fu vinta da Rea, mentre la manche pomeridiana da Checa

11.57 Si accendono i motori

11.55 Un cordiale saluto da Giovanni Petrillo dalla sala stampa dell'autodromo di Imola. Rispetto ai giorni precedenti fa più freddo, con la temperatura dell'aria di 11°C.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -