Superbike a Imola, via libera dei medici: Hopkins ci sarà

Ci sarà anche John Hopkins al semaforo verde del Gran Premio di Imola, secondo round del mondiale Superbike. Il portacolori della Suzuki del team Crescent, costretto a saltare la prova di apertura di Phillip Island

Ci sarà anche John Hopkins al semaforo verde del Gran Premio di Imola, secondo round del mondiale Superbike. Il portacolori della Suzuki del team Crescent, costretto a saltare la prova di apertura di Phillip Island per un infortunio alla mano destra subìto durante i test invernali, ha ricevuto il via libera dai medici per affrontare i sali e scendi del Santerno. “Sono soddisfatto – ha esordito “Hopper” -. Non vedevo l'ora di tornare in sella”.

Durante la pausa forzata, l'americano si è dedicato alla fisioterapia e all'allenamento, sottoponendosi anche in diverse sedute nella camera iperbarica per recuperare rapidamente l'infortunio. “Sono sicuro che a Imola sarò al massimo della forma”, ha garantito il pilota della Suzuki. “L'osso della mano – ha continuato Hopkins – è completamente guarito. Questo mi permetterà di correre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pilota a stelle e strisce ha sofferto la lontananza dalla squadra: “Non vedo l'ora di incontrare i ragazzi del team e di riprendere la mia Suzuki e tornare in pista. Ora son pronto e impaziente di tornare”, ha concluso.
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -