Superbike, show di Biaggi: il "Corsaro" torna alla vittoria

Strepitoso Max Biaggi nella prova d'apertura del mondiale Superbike a Phillip Island. Il "Corsaro", 40 anni, ha portato l'Aprilia sul gradino più alto del podio in Gara 1,

Strepitoso Max Biaggi nella prova d’apertura del mondiale Superbike a Phillip Island. Il “Corsaro”, 40 anni, ha portato l’Aprilia sul gradino più alto del podio in Gara 1, mentre nella manche pomeridiana è stato protagonista di una super rimonta dall’ultima alla seconda posizione. A compromettere una possibile doppietta un contatto subito dopo il via con la Kawasaki di Tom Sykes, con Biaggi costretto alla via di fuga della prima curva.

In Gara 1 Biaggi ha ottenuto con autorità il successo numero 17 nel campionato delle derivate di serie, costringendo all’errore l’amico Carlos Checa, disarcionato dalla sua Ducati al settimo giro alla velocità di 180 chilometri orari. Il “Corsaro” ha portato sul podio il capotecnico Aligi Deganello, che fino alla tragedia di Sepang ha lavorato al fianco del compianto Marco Simoncelli. “Dopo un inverno così difficile per me questa è una grandissima soddisfazione”, ha ammesso Biaggi.

“Ho lavorato senza risparmiarmi – ha proseguito il romano -. Durante questi giorni di test qui a Phillip Island abbiamo provato veramente tanto e i risultati ci danno ragione”. Biaggi ha poi ripercorso il film della domenica: “Gara 1 è stata bella, la seconda forse ancora di più – ha esclamato - Dopo l’uscita di pista ho pensato solo a concentrarmi e dare il massimo, perchè risalire dall’ultimo posto è sempre rischioso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Aprilia numero 3 ha inanellato 22 giri mozzafiato costellati di duelli, sorpassi a ripetizione, giri veloci e freddezza micidiale, risalendo fino al secondo posto. “Ce l’abbiamo fatta, torniamo a casa con due buoni risultati, ora non ci resta che mantenere alta la tensione per confermarci già dalla gara di Imola – ha continuato il campione del mondo 2010 -. Sono in partenza per Montecarlo, lunedì sarò a casa ed inizierò già a prepararmi per la prossima tappa”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -