Superbike, Melandri: "Mi dispiace per Carlos"

Marco Melandri lascia Misano con l’amaro in bocca. In Gara 1 il pilota della Bmw è stato costretto al ritiro per un problema alla gomma posteriore

Marco Melandri lascia Misano con l’amaro in bocca. In Gara 1 il pilota della Bmw è stato costretto al ritiro per un problema alla gomma posteriore, mentre nella seconda manche ha chiuso al quarto posto. Per il ravennate si complica la corsa al titolo: ora il distacco dal dominatore del settimo round del mondiale Superbike, Max Biaggi, è di 55.5 punti.

“Nella prima manche non avevo grip dopo nove giri – ha osservato Melandri -. Dopo un altro paio di giri la gomma si era completamente consumata. Era impossibile continuare a spingere, così ho deciso di tornare al garage”. Nel pomeriggio Melandri ha scelto un altro tipo di posteriore: “Avevo più girp, ma questo tipo di pneumatico ha peggiorato il chattering. Quindi fare sorpassi era piuttosto difficile”.

Melandri ha avuto un condotta di gara aggressiva, con due contatti con le Ducati di Sylvain Guintoli e Carlos Checa. “Ho provato a passarlo in staccata – ha spiegato il romagnolo -. Siamo stati fianco a fianco, quindi mi aspettavo che mi vedesse, ma quando abbiamo iniziato la curva probabilmente non si è reso conto che io ero accanto a lui. Ha toccato la mia gamba con la sua spalla e ha perso l'anteriore. Mi dispiace molto. Carlos è un ragazzo grande e uno sportivo leale”.

Leon Haslam ha invece conquistato un buon terzo posto in Gara 2 dopo una prima manche da dimenticare per colpa del degrado della gomma. “E’ stata bella la battaglia con Johnny (Rea, ndr). Pensavo di avere il passo per superarlo, ma ho perso tempo nei sorpassi di Sykes e chi mi precedeva all’inizio. Inoltre Rea era più veloce di me in un paio di curve e questo ha reso molto difficile fare sorpassi. Ha fatto una gara perfetta e ci siamo accontentati del terzo posto”.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -