Superbike Misano, fulmine Sykes. 2° Checa, 10° Biaggi. 13° Melandri

C'è il ruggito di Tom Sykes nel secondo ed ultimo turno di qualifiche del Gran Premio di San Marino, settimo round del mondiale Superbike

C'è il ruggito di Tom Sykes nel secondo ed ultimo turno di qualifiche del Gran Premio di San Marino, settimo round del mondiale Superbike. Il portacolori della Kawasaki, dopo un venerdì sotto tono, ha portato la sua Ninja ZX-10R davanti a tutti con il crono di 1'35”935, unico a scendere sotto il muro dell'1”35. L'inglese ha preceduto le Ducati Althea di Carlos Checa e Davide Giugliano, che hanno fermato rispettivamente il cronometro sul tempo di 1'36”098 e 1'36”273.

Quarto Jonathan Rea (Honda) davanti alla prima delle Bmw ufficiali, quella di Leon Haslam e la Ducati del team Liberty Racing di Jakub Smrz. Ha conquistato l'accesso alla Superpole con un ottimo settimo tempo la wildcard Matteo Baiocco su Ducati del team Barni Racing, ad appena 560 millesimi da Sykes. Completano la top ten la Suzuki di Leon Camier, la Ducati del team Effenbert di Sylvain Guintoli e l'Aprilia di Max Biaggi, che non ha migliorato il tempo di 1'36”703 di venerdì.

Solo 13esimo Marco Melandri (Bmw), che ha sfoggiato un casco speciale che sarà messo all'asta. Il ricavato sarà devoluto ai terremotati dell'Emilia. Il pilota di Ravenna, preceduto dall'Aprilia di Eugene Laverty e dalla Ducati del team Pata di un ottimo Lorenzo Zanetti, ha piazzato la sua S1000RR davanti alle Bmw del team Motorrad Italia di Ayrton Badovini e Michel Fabrizio. Ultimo a qualificarsi per la Superpole la Kawasaki di Loris Baz. Solo 19esimo Niccolò Canepa (Ducati Red Devils), ultimo Federico Sandi (Bmw Grillini).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -