Superpole Brno, svetta Sykes. Biaggi toppa la strategia: 14esimo.

La Superpole di Brno gioca un brutto scherzo a Max Biaggi. Il Corsaro dovrà partire dalla quarta fila, complice un errore strategico nel non utilizzare fin da subito la gomma da tempo.

La Superpole di Brno gioca un brutto scherzo a Max Biaggi. Il Corsaro dovrà partire dalla quarta fila, complice un errore strategico nel non utilizzare fin da subito la gomma da tempo. La situazione non soddisfa il leader del campionato, costretto a dover recuperare in gara il terreno perso in Superpole. Anche la mancanza di feeling su un tracciato tradizionalmente favorevole fa prevedere due gare in salita per Max Biaggi.

La Superpole è durata due ore in seguito ad una carambola causata dalla foratura del radiatore dell'olio della Ducati Althea di Davide Giugliano, dominatore del venerdì, causata da un sasso. Il pilota romano è incappato in una scivolata che ha coinvolto anche la Bmw di Ayrton Badovini, la Ducati del team Liberty di Jakub Smrz e lo spagnolo della Kawasaki del team Pedercini Davide Salom, tutti senza particolari conseguenze fisiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi è arrivato anche uno scroscio di pioggia che ha spezzato in due la Superpole. Dalla prima posizione scatterà lo specialista della Kawasaki Tom Sykes, alla settima Superpole stagionale, che ha preceduto la Ducati Althea del campione del mondo Carlos Checa, l'Aprilia di Eugene Laverty e Giugliano, tornato in pista grazie allo straordinario lavoro dei suoi meccanici. Apre la seconda fila la Bmw di Marco Melandri. Bene Michel Fabrizio, ottavo con la Bmw.

Ovviamente deluso Biaggi: “L’errore ci è costato parecchio, potevamo sicuramente partire più avanti utilizzando subito la gomma da tempo come gli altri - ha esordito il cinque volte campione del mondo -. Abbiamo comunque faticato durante tutto il weekend, ed è molto strano perché qui siamo sempre stati veloci. Saranno due gare dure, dalla quarta fila in una pista così guidata non è certo la migliore condizione”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -