Test Superbike, Melandri al top. Ma c'è l'incognita Sykes

Si sono conclusi mercoledì i test Superbike sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera, gli ultimi prima della partenza per l'Australia dove, il 24 febbraio a Phillip Island

Laverty in azione a Jerez

Si sono conclusi mercoledì i test Superbike sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera, gli ultimi prima della partenza per l'Australia dove, il 24 febbraio a Phillip Island, prenderà il via il Campionato Mondiale 2013. La migliore prestazione è stata realizzata dalla Bmw di Marco Melandri in 1'40"758, precedendo l'Aprilia del team Althea di Davide Giugliano (1'40"862). Non hanno dichiarato i tempi in casa Kawasaki, in pista con il vice campione del mondo Tom Sykes e il francese Loris Baz. Ma l'inglese è stato velocissimo.

Terza l'Aprilia ufficiale di Eugene Laverty, che ha fermato il tempo in 1'41"043. Il nordirlandese, protagonista di una scivolata, guarda con fiducia alla stagione che sta per cominciare: "Nonostante le condizioni non ottimali della pista siamo riusciti a portare a termine un buon lavoro. I progressi rispetto ai test di novembre, su questo stesso circuito, confermano le mie sensazioni. La scivolata è stata dovuta ad una perdita di aderenza quando ho provato a spingere oltre il limite di grip della pista ma non ha pregiudicato lo svolgimento dei nostri test. Ora sono pronto per volare in Australia dove finalmente verranno a galla i valori in campo".

Quarta la Suzuki di Leon Camier, che a sua volta ha preceduto la Honda di Jonathan Rea e l'Aprilia di Sylvain Guintoli: "Sono stati due giorni molto interessanti - ha commentato il francese del team di Noale - Martedì abbiamo avuto l'occasione di girare con pista bagnata, raccogliendo informazioni importanti e verificando il mio feeling con la RSV4 anche in queste condizioni. Con la pista che andava asciugandosi, ho ritrovato giro dopo giro il buon ritmo degli scorsi test. Forse questo mi ha spinto ad osare un po' troppo, fino alla caduta, fortunatamente me la sono cavata con qualche graffio! Prima di partire per l'Australia definiremo le scelte tecniche definitive, penso comunque che le prospettive siano buone".

Settimo tempo per la Bmw di Chaz Davies, davanti alla Honda di Leon Haslam e alla Suzuki del francese Jules Cruzel. Chiude la Bmw dell'italiano Ivan Clementi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -